Martedì, 2 Marzo 2021

Niente applausi a ‘Tale e Quale Show’, Carlo Conti: “Mi inventerò uno stratagemma”

La decima edizione del programma di Rai Uno andrà in onda senza pubblico nel rispetto delle normative anti-Covid

Carlo Conti

La nuova attesissima edizione di ‘Tale e Quale Show’, in onda a partire da venerdì 18 settembre su Rai Uno, sarà senza pubblico. “Ci hanno comunicato che Tale e quale andrà in onda senza pubblico presente in studio. Proprio un bel modo di festeggiare i dieci anni dello show..”, ha commentato Carlo Conti in collegamento con il programma ‘Porta a Porta’ di Bruno Vespa confermando la decisione come conseguenza delle norme anti-covid: “Per rispettare il distanziamento, abbiamo dovuto prendere uno studio in più per la sala trucco. Sarà tutto diverso”.

Tale e Quale Show 2020, Carlo Conti svela i concorrenti: il cast completo

‘Tale e Quale Show’ ai tempi del coronavirus

L’ufficialità della notizia che annuncia l’assenza del pubblico tanto determinante per incitare le performance degli artisti in gara a ‘Tale e Quale Show’ arriva a ridosso dell’intervista rilasciata da Carlo Conti al settimanale Oggi in edicola oggi, 10 settembre.

“Avrei voluto festeggiare i 10 anni di Tale e Quale Show con 50 ballerini, una giuria formata da 10 persone e uno studio super pieno. Invece ci tocca ridurre. Ma andiamo avanti, la voglia di tornare in scena è più forte di tutto”, ha dichiarato il conduttore. “Abbiamo una sala molto grande dove i protagonisti verranno truccati, in dieci postazioni distanziate e separate. Sarà tutto molto distanziato e purtroppo si perderà quella goliardia tipica di Tale e Quale Show”, ha aggiunto Conti spiegando la nuova organizzazione logistica nel rispetto delle norme anti-Covid, ma anche il desiderio di ricreare in studio il calore che mancherà ai concorrenti: “Non sappiamo ancora se ci sarà la possibilità di avere il pubblico in forma ridotta, deciderà la Rai (dichiarazione evidentemente precedente all’ufficialità dell’assenza di presenze in studio annunciata nelle scorse ore, ndr). Dovrò comunque inventarmi uno stratagemma per ricreare il calore degli applausi”.

Al momento lo showman preferisce non fare pronostici su come la pandemia di coronavirus peserà anche sul futuro degli altri programmi televisivi: “Prima risolviamo i problemi della ripartenza di questo show. A dicembre ci sarà lo Zecchino d’oro, di cui sono direttore artistico, poi si vedrà”. E La Corrida? “La Corrida funziona col pubblico appiccicato, che fa caciara. Più facile pensare a programmi come Top Dieci“, ha concluso Conti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente applausi a ‘Tale e Quale Show’, Carlo Conti: “Mi inventerò uno stratagemma”

Today è in caricamento