rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
l'appello

Vladimir Luxuria, droga dello stupro nel bicchiere: la confessione in tv

L'attivista Lgbt ne ha parlato ieri sera a #Cartabianca, su Raitre

Conosciuta come droga dello stupro, il Ghb - che in medicina viene usato contro la narcolessia o per combattere la dipendenza dall'alcool - sta diventando la nuova frontiera del sesso con uso di stupefacenti. Arresti e sequestri, negli ultimi anni, hanno evidenziato una crescita nel consumo di questa droga che si acquista su internet. La vicenda è allarmante. 

Ieri sera se ne è parlato a #Cartabianca, su Raitre. Tra gli ospiti, Vladimir Luxuria ha rivelato di essere entrata molto probabilmente in contatto con questa droga: "Ho il sospetto che alcuni anni fa qualcuno mi abbia messo un po' di Ghb, la cosiddetta droga dello stupro, nel bicchiere a mia insaputa". L'attivista Lgbt, che in passato frequentava assiduamente il mondo della notte, ha lanciato un appello: "Bisogna fare molta attenzione".

In studio a parlare di questa pericolosa vicenda anche il giornalista Andrea Scanzi e la scrittrice Susanna Schimperna, che ha commentato: "Con certe droghe come il Ghb c'è chi vuole ridurre un essere umano a un essere di pezza, a un oggetto, a una cosa inerte."

Vladimir Luxuria donna per approssimazione, polemica su Striscia. Lei replica a tono 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vladimir Luxuria, droga dello stupro nel bicchiere: la confessione in tv

Today è in caricamento