Yari Carrisi sulla sorella Ylenia: “Sono sicuro che sia in giro. Ho passato anni a cercare informazioni”

Intervistato da Lorella Boccia nel programma 'Rivelo' il figlio di Al Bano e Romina Power confida le sue convinzioni sulla sorella scomparsa 25 anni fa

Yari Carrisi

Yari Carrisi, secondogenito di Al Bano e Romina Power, è stato ospite della puntata del programma Rivelo in onda su Real Time giovedì 13 febbraio. Il peso della fama dei genitori, la famiglia, la storia d’amore con la figlia di Ornella Muti Naike Rivelli sono stati gli argomenti dell’intervista rilasciata a Lorella Boccia che ha toccato anche il delicato argomento della scomparsa di Ylenia, avvenuta nel dicembre del 1993 a New Orleans.

“Ho passato anni collezionando informazioni. A questo punto lascio che faccia lei il passo, sono sicuro che sia ancora in giro”, ha affermato Yari: “Posso immaginare che forse dopo tutto quel casino non vuole entrare in un mondo dove tutta l’attenzione è verso di lei…. Questa è l’idea che mi sono fatto. Dove potrebbe essere? Io ho due, tre idee, ma finché non la trovo… Dal 4 gennaio 1994 non abbiamo più notizie. I giornali ne hanno dette quell’anno, allora ho smesso di voler diventare un musicista famoso”.

“Ylenia è di una cultura, di una bellezza… E’ stato difficile trovare una fidanzata dopo una sorella e una madre così”, ha ammesso ancora il figlio di Al Bano che, a proposito di vita sentimentale, è tornato sull’ultima relazione sentimentale con Naike Rivelli, la figlia di Ornella Muti a cui è stato legato per qualche tempo.

Yari Carrisi: “Mai fatto orge con Naike Rivelli”

Yari Carrisi ha tenuto a precisare come la relazione con Naike Rivelli sia stata una vera storia d’amore e che le voci sul cosiddetto ‘poliamore’ non corrispondono alla verità. “Naike praticava il sesso aperto? Se mi stai chiedendo se abbiamo avuto delle orge, non ne abbiamo avute, mi dispiace, non ho questa notizia da darti“, ha tagliato corto ironicamente Carrisi a domanda diretta della conduttrice.

Yari Carrisi e il peso della popolarità dei genitori

Non è stato facile per Yari Carrisi fare i conti con l’enorme popolarità di due genitori come Al Bano e Romina Power: “Ricordo che non mi piaceva fare fotografie, andavo sempre vestito da matto… tipo Freddy Mercury, questa era la mia ribellione. Mio padre mi diceva ‘cambiati!’, mia madre si divertiva, lei è una vecchia hippy”, ha ricordato ancora Yari: “Non tutti vogliamo diventare famosi. Mi hanno fatto diventare famoso prima della mia voglia di diventare famoso”.

@yaripower racconta che da piccolo non amava essere al centro dell’attenzione pubblica né fare le foto di famiglia per le riviste, così si ribellava vestendosi sempre in modo bizzarro 🕺🏻📸😂 #Rivelo

Un post condiviso da RIVELO (@rivelotv) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

Torna su
Today è in caricamento