rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

"Voyager non è servizio pubblico": l'Uaar contro il programma di Giacobbo

L'Associazione atei e agnostici razionalisti lancia una petizione per chiudere la tramissione perché fa "informazione sensazionalista e per confondere"

Sopravvissuto come tutti alla fine del mondo profetizzata dai Maya, "Voyager" di Roberto Giacobbo continua anche per il 2013 a sondare i misteri più insondabili della vita, della scienza e della religione.

Ma la prima puntata della nuova era di "Voyager" (che ha trattato dell'esistenza dello Yeti e dei più macabri segreti del nazismo) ha scatenato le ire dell'Uaar, l'Unione atei e agnostici razionalistici, che ne ha chiesto la chiusura perché "trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri", continuando ad andare in onda "nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete".

"Riteniamo che il programma in questione violi il Contratto di servizio Rai, che impone di assicurare 'qualità dell’informazione' e promozione della cultura - scrive l'Uaar in un comunicato - Voyager si contraddistingue invece per un’informazione sensazionalista e per confondere, piuttosto che chiarire, le idee al telespettatore, non fornendogli ragguagli accurati e affidabili. Per questi motivi chiediamo che la Rai interrompa immediatamente la trasmissione Voyager, sostituendola con un programma di autentica divulgazione scientifica".

Intervistato da TvBlog, Giacobbo respinge le accuse: "Voyager è uno dei programmi meno costosi della rete e gli ascolti rientrano perfettamente nella media di RaiDue", "è il quarto programma Rai più seguito su Facebook" e nel corso degli anni ha  "sentito più di 300 professori universitari e abbiamo sempre voluto ascoltare entrambe le campane su tutte le questioni di cui abbiamo trattato, credo che questo sia un modo per tenere aperta la mente del telespettatore, libero poi di credere a quello che gli pare" dice Giacobbo, concludendo con una stoccata: "Ma questi chi sono? E da dove deriva tutto questo livore nei confronti di Voyager? Sicuramente non dai dati oggettivi del programma".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Voyager non è servizio pubblico": l'Uaar contro il programma di Giacobbo

Today è in caricamento