Sabato, 10 Aprile 2021
Italia

Allarme caldo, bollino rosso in 16 città: attivo il numero verde per le emergenze

L'estate più torrida degli ultimi anni porta con se temperature che schizzano a sfiorare i 38 gradi: il ministro della Salute Grillo invita i cittadini a non intasare i pronto soccorso, la croce rossa attiva il numero verde gratuito 800-065510

Quella del 2019 viene annunciata come l'estate più torrida degli ultimi anni, e se le previsioni rispetteranno le attese nei prossimi giorni si concretizzerà un vero e proprio allarme caldo.

Se da un lato il ministro della Salute Giulia Grillo invita i cittadini a non intasare i pronto soccorso, si ricorda che la Croce Rossa Italiana ha attivato un numero verde gratuito 800-065510 attivo 24 ore al giorno per assistere e consigliare chiunque abbia bisogno di sostegno, assistenza e consigli con una particolare attenzione a bambini e anziani. In campo centinaia di migliaia di volontari pronti ad aiutare in un delicato periodo dell'anno in cui è più difficile richiedere assistenza.

Meteo, scatta l'allarme caldo

L'ultimo bollettino sulle ondate di calore pubblicato dal ministero della Salute annota come già da domani giovedì 27 luglio si registreranno temperature da allarme rosso a Bolzano e Brescia, ma anche a Firenze, Perugia, Rieti e Roma

Un ulteriore aggravio della canicola si avrà venerdì quando il Ministero della Salute prevede un'ondata di caldo che metterà a rischio la salute per chi si troverà all'esterno nelle ore centrali della giornata. Attenzione quindi ancora una volta a chi vive o si trova a passare a Bari, BolognaBolzanoBrescia, FirenzeFrosinone, Latina, Milano, NapoliPerugia, RietiRoma, Torino, Venezia, Verona, Viterbo.

In particolare sempre venerdì 28 luglio si registreranno ben 36 gradi a Roma e a Milano dove per via dell'umidità la sensazione di calore farà percepire ben 39 gradi. Ancora più caldo a Firenze dove il termometro toccherà i 37 gradi, così come a Bolzano.

Citta' 26/06/2019 27/06/2019 28/06/2019
ANCONA Livello1 Livello2 Livello1
BARI Livello2 Livello2 Livello3
BOLOGNA Livello2 Livello2 Livello3
BOLZANO Livello2 Livello3 Livello3
BRESCIA Livello2 Livello3 Livello3
CAGLIARI Livello0 Livello1 Livello2
CAMPOBASSO Livello0 Livello1 Livello1
CATANIA Livello1 Livello1 Livello1
CIVITAVECCHIA Livello0 Livello1 Livello1
FIRENZE Livello2 Livello3 Livello3
FROSINONE Livello2 Livello2 Livello3
GENOVA Livello1 Livello2 Livello2
LATINA Livello2 Livello2 Livello3
MESSINA Livello1 Livello1 Livello1
MILANO Livello2 Livello2 Livello3
NAPOLI Livello2 Livello2 Livello3
PALERMO Livello1 Livello2 Livello2
PERUGIA Livello2 Livello3 Livello3
PESCARA Livello1 Livello2 Livello1
REGGIO CALABRIA Livello1 Livello1 Livello1
RIETI Livello2 Livello3 Livello3
ROMA Livello2 Livello3 Livello3
TORINO Livello2 Livello2 Livello3
TRIESTE Livello2 Livello2 Livello1
VENEZIA Livello2 Livello2 Livello3
VERONA Livello2 Livello2 Livello3
VITERBO Livello2 Livello2 Livello3

Legenda: Livello 0 Livello 0 - Livello 1 Livello 1 - Livello 2 Livello 2 - Livello 3 Livello 3

Caldo, in Germania a Giugno record temperature

L'ondata di calore interesserà tutta Europa: in Germania è stata raggiunta oggi la massima temperatura mai registrata nel paese nel mese di giugno. Il record di 38,6 gradi è stato raggiunto alle 14.50 nella località di Coschen, al confine con la Polonia, ha reso noto il servizio meteo tedesco. Il precedente record risaliva al 1947, quando erano stati registrati 38,5 gradi il 27 e 28 giugno nella città occidentale di Buehlertal.

Caldo, allarme Ozono in Lombardia

Con il caldo arriva anche l'allarme ozono nelle aree verdi: in Lombardia per il secondo giorno consecutivo su regustrabi alti valori di Ozono e l'Arpa lancia l'allarme. Superata la soglia 'consentita' a Milano, Monza-Brianza, Como, Varese, Bergamo, Brescia, Lecco, Cremona, Lodi e Pavia.

Le previsioni meteorologiche per i prossimi giorni non fanno ben sperare, con il rischio di arrivare alla soglia di allarme di 240 µg/m3 come massima media oraria.

L'ozono, spiega l'Arpa, "è un inquinante secondario con caratteristiche particolari: non è emesso praticamente da alcuna sorgente ma si forma in atmosfera attraverso un insieme di reazioni che coinvolgono la radiazione solare, il biossido d'azoto, l'ossigeno e composti organici volatili". 

Protezione civile, allerta gialla in Calabria

La protezione civile infine avvisa come domani,27 giugno, si registra un'allerta gialla per rischio idraulico, idrogeologico e temporali su gran parte della Calabria.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme caldo, bollino rosso in 16 città: attivo il numero verde per le emergenze

Today è in caricamento