Lunedì, 1 Marzo 2021
Italia

Diramata l'allerta meteo: il nuovo bollettino della Protezione civile

Allarme nubifragi fino a lunedì: previste piogge eccezionali su molte Regioni italiane. Attenzione a fulmini e grandinate, acqua alta a Venezia

È iniziata una fase di maltempo che durerà almeno fino a lunedì: meteo in peggioramente gradualmente su tutte le regioni settentrionali con piogge via via più diffuse a partire dal Nordovest. Precipitazioni abbondanti sono attese in Liguria e su tutto l'arco alpino e prealpino, poi peggiorerà anche al Centro.

Forte maltempo, rischio nubifragi

Situazioni potenzialmente critiche potranno verificarsi per il persistere di piogge e temporali anche a carattere di locali nubifragi: il vortice di bassa pressione posizionato sul Mediterraneo occidentale, indirizzerà verso l'Italia intensi venti meridionali, carichi di umidità che si scaricheranno soprattutto sulle Regioni del Centro-Nord.

Questa fase di maltempo proseguirà fino a lunedì, giornata in cui in molte zone l`intensità delle piogge e del vento potrebbero toccare l'apice, dando luogo a situazioni critiche, in particolare al Nord e nelle regioni centrali tirreniche.

Le previsioni meteo per le prossime ore

Domenica forte maltempo sulla Pianura padana centro-settentrionale, su tutto l'arco alpino e prealpino dove sarà alto il rischio di frane e smottamenti; maltempo diffuso in Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna con possibili nubifragi sul grossetano e a Roma. Maltempo anche al Sud, specie sui settori ionici e in Sicilia. 

Lunedì la giornata peggiore quando piogge incessanti e nubifragi interesseranno tutto il Nord, Toscana, Lazio e Campania. Piogge ma meno intense anche sul resto delle regioni.

Previsti anche venti di Scirocco con raffiche fino a 120 km/h. Tornerà anche l'acqua alta a Venezia: domenica attesa fino a 110 cm, mentre nella notte tra lunedì e martedì sarà eccezionale con punte fino a 165 cm di marea.

Temperature subiranno un forte aumento di notte a causa dei venti più caldi sciroccali, di giorno caleranno di qualche grado, mentre la neve copiosa sopra i 1900-2000 metri di quota.

Allerta meteo: il bollettino della Protezione civile

Il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Nel dettaglio, l'avviso prevede venti da forti a burrasca su Lombardia, Emilia-Romagna e Marche, in estensione a Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio e Sicilia. Si segnalano possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco, sono attese su Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana, in estensione a Piemonte, Veneto, Province autonome di Trento e Bolzano e Friuli Venezia Giulia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, fulmini, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata emessa l'allerta rossa sui bacini del Piave in Veneto e allerta arancione su Lombardia settentrionale, sui settori appenninici occidentali dell'Emilia-Romagna, sul Trentino Alto Adige e su parte del Veneto. Si segnala, inoltre, allerta gialla su Lazio, Umbria, su alcuni settori di Toscana e Abruzzo e, risalendo la Penisola, su Liguria, parte del Piemonte, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia e sui restanti bacini del Veneto.

Nevica sul passo dello Stelvio

neve stelvio-2

A Roma cadono alberi: auto danneggiate, strade chiuse ed eventi annullati

Le prime stime delle precipitazioni cumulate

meteo-30-44

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diramata l'allerta meteo: il nuovo bollettino della Protezione civile

Today è in caricamento