Domenica, 25 Luglio 2021
Meteo

Gelo siberiano sull'Italia: neve anche sulle coste e temperature in picchiata

Crollo delle temperature fino a 10 gradi sotto la media del periodo, nevicate e giornate di ghiaccio (ovvero con temperature che anche di giorno non supereranno lo zero). Ecco le previsioni meteo

Arriva il grande freddo, con piogge e neve a bassa quota al nord Italia già da oggi (giovedì 22 febbraio), mentre da domenica un'ondata di gelo siberiano colpirà l’Europa e anche il nostro Paese, con un crollo delle temperature con valori fino a 10 gradi al di sotto delle medie del periodo, neve e vento forte fino in pianura. Sono le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo che spiegano: “Una circolazione di bassa pressione resterà quasi stazionaria nei pressi del Paese per alcuni giorni e sarà all’origine di tempo perturbato su quasi tutte le nostre regioni. Al Nord sta affluendo aria fredda da nordest e quindi le precipitazioni potranno essere nevose anche a quote molto basse; al Centro-Sud invece la depressione richiamerà inizialmente, venti più miti. Questo scenario cambierà radicalmente tra domenica e l’inizio della prossima settimana per l’ingresso di aria estremamente fredda proveniente dalla Siberia che interesserà più direttamente il Centro-Nord del Paese, facendo scendere le temperature anche di oltre 10°C al di sotto della media. Ci attendono, dunque, giornate di ghiaccio con venti intensi, neve fino pianura e temperature percepite che potrebbero arrivare a toccare -15°C”.

Forlì si sveglia imbiancata: primo assaggio dell'ondata siberiana (video di Giovanni Petrillo e Alessandra Salieri/ForliToday)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ondata di gelo che sta per investire l'Europa e da domenica sera arriverà in Italia sarà paragonabile a quella del febbraio 2012 o del gennaio 1985. Lo fanno sapere i meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it. Neve in Emilia Romagna con un'allerta della protezione civile regionale valida per tutta la giornata di oggi. Al momento non risultano particolari disagi nella viabilità stradale o ferroviaria anche se il meteo è in continua evoluzione. Si prevede un'attenuazione nelle ore centrali con un nuovo peggioramento in serata. Ad ora, spiega il direttore della protezione civile regionale. Maurizio Mainetti, la situazione più critica riguarda l'area collinare e di montagna compresa tra Rimini e Cesena dove si sono registrati accumuli di neve tra i 20 ed i 30 centimetri.

Neve, temporali e venti forti: è allerta meteo su mezza Italia

Dove nevica: ecco le previsioni meteo

Già attivati i volontari della Protezione civile a supporto degli enti locali. Alcuni comuni della comunità montana Alta Valmarecchia hanno disposto la chiusura delle scuole. Istituti scolastici chiusi anche a Monghidoro, comune sull'Appennino Bolognese. Situazione monitorata anche sul fronte del trasporto ferroviario: al momento non si registrano ripercussioni significative sulla circolazione dei treni. La nevicata in corso interessa, a tratti, diverse linee da Rimini a Piacenza. Ferrovie dello Stato ha già attivato il piano neve e le squadre sono pronte ad intervenire nel caso di eventuali disagi. Sono in funzione i sistemi di riscaldamento dei binari per evitare gli accumuli di neve. Seconda giornata di bora forte a Trieste con raffiche che nella notte hanno raggiunto i 133 chilometri orari. Il forte vento ha causato vari ma limitati danni, con decine di interventi da parte dei Vigili del fuoco per cadute di cornicioni e messa in sicurezza di impalcature degli edifici.

Meteo, arriva il Burian siberiano: gelo polare e neve anche in pianura 

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di avverse condizioni meteo con conseguente criticità idrogeologica di colore Giallo  e valevole a partire dalle 16 di oggi e per le successive 24 ore sull'intero territorio regionale. In particolare, il previsto peggioramento delle condizioni meteorologiche porterà sulla Campania piogge e temporali che potranno assumere anche forte intensità. Dalla prossima settimana, inoltre, le correnti Siberiane in arrivo dal Nord est che interesseranno in maniera  predominante il centro-nord, giungeranno anche in Campania determinando un sensibile abbassamento delle temperature. "Si raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con le pianificazioni comunali in materia di protezione civile", è scritto nella nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelo siberiano sull'Italia: neve anche sulle coste e temperature in picchiata

Today è in caricamento