Bufera artica sull'Italia: allerta meteo arancione su sette regioni

Allerta arancione su sette regioni, gialla sulla restante parte del paese: oltre ai nubifragi previste raffiche di burrasca forte e un crollo delle temperature

Diramata l'allerta Meteo: ecco le precipitazioni cumulate previste nelle prossime ore (foto da Windy.com)

Una perturbazione di origine artica porterà una fase di maltempo su gran parte dell'Italia con precipitazioni intense che interesseranno il Centro-Nord per estendersi domani anche al Sud. Si assisterà inoltre ad una generale diminuzione delle temperature e ad un consistente aumento della ventilazione dai quadranti occidentali, anche con raffiche di burrasca forte, che potranno determinare mareggiate lungo le coste occidentali del Paese.  

Allerta meteo, le previsioni per le prossime ore

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello emesso nella giornata di ieri. L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, giovedì 24 settembre, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Friuli Venezia Giulia. Dalla notte si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Lazio, Umbria in estensione a Campania, Basilicata, Calabria e settori occidentali di Abruzzo e Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. L’avviso prevede inoltre, dalle prime ore di domani, venerdì 25 settembre, venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, in prevalenza dai quadranti occidentali su Sardegna, Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche, in estensione a Lombardia, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, e successivamente su Calabria e Sicilia. Mareggiate sulle coste esposte.

La protezione civile ha diramatoper oggi, giovedì 24 settembre, allerta arancione su parte di Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia - Romagna, Liguria e Toscana. Per la giornata di domani, venerdì 25 settembre, è stata valutata allerta arancione su alcuni settori di Lombardia, sul bacino montano del Tagliamento e del Torre in Friuli Venezia Giulia, su gran parte di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e sulla parte nord-occidentale della Sardegna. Allerta gialla sulla restante parte del Paese.

Le previsioni meteo per venerdì 24 settembre

"Nelle prossime ore ci attendiamo un netto cambiamento delle condizioni meteo-climatiche sull’Italia, per una intensa perturbazione in discesa dal Nord Europa e alimentata da aria fredda groenlandese". Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che avverte: "In arrivo rovesci e temporali anche di forte intensità nelle prossime ore con inizialmente un maggiore coinvolgimento del Centronord. Saranno possibili nubifragi con picchi di oltre 100mm su Alpi, Prealpi, pedemontane del Nord, Liguria specie di levante, alta Toscana. Forti temporali aggrediranno poi il versante tirrenico venerdì, estendendosi a quello adriatico, con fenomeni anche intensi tra Toscana, Lazio, Umbria, Abruzzo e sulla Sardegna. Al Sud il grosso del maltempo è atteso dalla serata di venerdì con temporali a partire da Campania e Molise. Le temperature saranno in netto calo a partire dal Nord con ritorno della neve sulle Alpi fin verso i 1100-1500m a fine giornata".

Meteo weekend: le previsioni

meteo weekend-11

"Questa perturbazione darà vita a una circolazione ciclonica sul cuore dell’Italia nel corso del weekend – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – con nuovi rovesci e temporali sparsi, specie domenica e al Centrosud. Il Nord sarà questa volta più ai margini con maggiori aperture, salvo piogge sull’Emilia Romagna e occasionalmente anche su Liguria e alto Adriatico. Le temperature saranno in generale netto calo con ingresso dell’aria fredda groenlandese, tanto che tornerà la neve anche sull’Appennino centro-settentrionale fin verso i 1300-1600m,ma a tratti addirittura al di sotto su quello emiliano. Fiocchi di neve interesseranno inoltre ancora le Alpi di confine fin verso i 1000-1300m. Le minime notturne in pianura potranno scendere anche sotto i 10°C in pianura al Centronord. Insomma l’autunno farà davvero sul serio"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attenzione anche al vento, che soffierà forte ora di Scirocco e Libeccio, ora di Ponente e Maestrale con bora a tratti sull’alto Adriatico. Sabato la giornata peggiore quando sono previste raffiche di Maestrale anche di oltre 80-90km/h su Tirreno e Sicilia, fino a oltre 100km/h in Sardegna, con mare grosso, onde di oltre 4-5 metri e violente mareggiate sulle tratte esposte. Saranno possibili danni, disagi e difficoltà nei collegamenti marittimi. Forte vento anche in montagna con raffiche di oltre 90-100km/h su Alpi e Appennino in quota. Prestare attenzione!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento