Lunedì, 8 Marzo 2021
Il ciclone sull'Italia

Weekend con l'allerta meteo: tre regioni in allarme

L'unità di crisi della protezione civile ha diramato l'allerta rossa per la Sardegna, arancione per Calabria e Sicilia. Forte maltempo anche in Campania

Il maltempo annunciato dalle ultime previsioni meteo si è manifestato con un vasto ciclone che colpirà nel weekend l'Italia. Una vasta struttura depressionaria, posizionata fra la Penisola Iberica e il Marocco, tende a spostarsi gradualmente sul Mediterraneo occidentale attivando un flusso di correnti meridionali che porta forti piogge sulla Sardegna. Domani e domenica la perturbazione interesserà tutto il Centro-Sud, ma con fenomeni più rilevanti, accompagnati da forti venti meridionali, su Sardegna, Sicilia e Calabria.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dalla mattinata di domani, sabato 28 novembre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in estensione alla  Calabria, specie sui settori meridionali e ionici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, su Sicilia e Calabria, con mareggiate lungo le coste esposte.

Maltempo 28 e 29 novembre: l'allerta meteo

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, sabato 28 novembre, allerta rossa per rischio idrogeologico su gran parte della Sardegna e allerta arancione su tutto il territorio della Sicilia e sui versanti meridionali della Calabria. Allerta gialla sull’intero territorio della Basilicata e sui restanti settori calabresi.

Maltempo, allerta rossa in Sardegna 

Le piogge saranno particolarmente intense sulla Sardegna. Il versante più penalizzato sarà quello tirrenico a causa dell'insistenza dello Scirocco. Qui sono attese piogge anche intense accompagnate da temporali, con accumuli pluviometrici che nell'arco delle 24 ore potranno toccare o superare i 100-150mm. Ma il maltempo non risparmierà il resto della regione, con piogge e temporali anche sul Cagliaritano. Domenica il vortice si porterà sulla Sicilia e il fronte associato traslerà verso est-nordest allontanandosi dalla Sardegna ma mantenendo ancora una certa variabilità. In particolare sarà sulle aree settentrionali che si avrà ancora qualche rovescio, in esaurimento in giornata. Andrà meglio altrove, con schiarite prevalenti.

meteo-italia-sabato-2

Il passaggio del vortice di bassa pressione tra Sardegna e Sicilia innescherà un'impetuosa ventilazione, con iniziale Scirocco molto sostenuto, burrasche e possibili mareggiate sabato sulle coste tirreniche e su quelle meridionali. Domenica subentreranno gradualmente correnti di Grecale meno intense che metteranno fine alle locali mareggiate e favoriranno un'attenuazione del moto ondoso.

Maltempo, lo scirocco sulla Sicilia

L'arrivo dello Scirocco rappresenterà l'avanguardia di una intensa perturbazione nord-africana che andrà poi a condizionare l'intero weekend in Sicilia, per la genesi di un vortice ciclonico che andrà a posizionarsi sul tratto di mare fra la Sardegna e la Tunisia. Piogge e temporali nel corso della giornata di sabato andranno ad interessare buona parte del territorio regionale.

meteo-italia-domenica-2

Secondo le previsioni di 3bmeteo le aree più colpite saranno quelle ioniche, con particolare riferimento al settore tra Messina e Catania, in quanto saranno le prime ad essere interessate dai fenomeni e le ultime ad essere abbandonate dalle precipitazioni; non esclusi nubifragi e locali grandinate. Piogge forti sono attese nel pomeriggio di sabato anche su Agrigentino, Nisseno, Ragusano ed entroterra palermitano in rapido trasferimento verso Enna e Catania nel corso della serata. Durante il passaggio della perturbazione forti raffiche di vento, con velocità prossime e localmente superiori ai 60-70 km/h sulle città di Trapani e Palermo. Domenica giungeranno nuove precipitazioni; tra la serata e la notte e poi nel corso della giornata di lunedì, la rotazione dei venti dai quadranti settentrionali, per lo spostamento del ciclone mediterraneo verso lo Ionio, oltre ad apportare un sensibile abbassamento delle temperature su tutta l'Isola, rinnoverà generali condizioni di instabilità atmosferica; in questo caso, tuttavia, tenderanno a concentrarsi lungo il versante tirrenico e i rilievi esposti, mentre sul comparto centro-meridionale ci sarà spazio per ampie schiarite.

Maltempo da allerta arancione in Calabria

Sabato 28 novembre la copertura nuvolosa andrà intensificandosi sulla Calabria con i cieli che diverranno molto nuvolosi o coperti. Le prime deboli precipitazioni,  a carattere intermittente e localizzato, interesseranno la bassa Locride e il basso reggino a partire dalla tarda mattinata, con i massimi effetti a ridosso dei comprensori montuosi di Aspromonte e Serre più esposti a levante. Tra sera e notte si attende il passaggio del fronte vero e proprio; è attesa così una intensificazione delle piogge che assumeranno caratteristica di forte intensità sui settori ionici. Ad accompagnare la perturbazione anche una sostenuta ventilazione di Scirocco con i mari che diverranno fino a molto mossi o agitati con possibili mareggiate sulle tratte esposte.

Domenica 29 novembre la perturbazione si allontanerà verso la Basilicata e la Puglia. Ritroveremo ancora delle precipitazioni nella prima parte del giorno tra cosentino e crotonese, altrove avremo ampie zone di sereno e tempo più asciutto seppur con qualche fenomeno che tenderà a riproporsi nelle interne  e sul basso tirreno. Le temperature subiranno una netta diminuzione.

Forte maltempo anche sulla Campania

Dopo aver toccato temperature massime fino a 18-19°C a Napoli e lungo la Costiera Amalfitana, nel corso del weekend l'alta pressione lascerà il posto al ciclone mediterraneo. Nella giornata di sabato umide correnti in quota dai quadranti sudoccidentali raggiungeranno la Campania, apportando un graduale aumento della nuvolosità stratiforme e, dalla sera, le prime deboli piogge a carattere sparso e intermittente a partire dalle province tirreniche.

allerta meteo weekend-2

Il maltempo entrerà nella suo apice nella giornata di domenica. Tra la notte e l'alba le piogge coinvolgeranno gran parte del territorio campano, mostrandosi più intense sulle province di Napoli e Salerno; tra la fascia costiera e l'Arcipelago flegreo saranno possibili fenomeni anche a locale carattere di rovescio temporalesco. A partire dal pomeriggio le correnti in quota tenderanno a ruotare dai quadranti nordorientali: piogge a tratti particolarmente abbondanti interesseranno dunque Valle Caudina, Beneventano, Avellinese e versante settentrionale dei Picentini, ivi apporti pluviometrici localmente superiori alla soglia dei 40-50 mm/12 ore. La fenomenologia, frattanto, diverrà più blanda, sporadica e intermittente lungo i versanti tirrenici. La dinamica verrà accompagnata da un deciso calo delle temperature, foriero di nevicate intermittenti sulle cime più elevate della regione (Cervialto, Terminio, Polveracchio). E' atteso, inoltre, un progressivo rinforzo dei venti di Grecale, fino a 50-60 km/h nelle aree interne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend con l'allerta meteo: tre regioni in allarme

Today è in caricamento