rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Ore d'ansia / Catania

Medicane Apollo con allerta rossa, è il giorno più lungo: le previsioni di oggi

La perturbazione è al momento a largo delle coste sud orientali dell'isola. Se mantenesse questa distanza potrebbe avere un impatto minore rispetto a ciò che si è verificato a Scordia e a Catania. La traiettoria andrà costantemente monitorata

La perturbazione di tipo ciclonico, il 'Medicane' denominato Apollo, che minaccia di impattare sulla Sicilia è al momento a largo delle coste sud orientali dell'isola. 

E' stata una notte di pioggia battente quella trascorsa nella Sicilia Orientale con venti sostenuti per effetto del 'Medicane' denominato Apollo. Forti temporali si sono registrati e continuano a cadere soprattutto nel Siracusano e nel Ragusano.

Medicane, le previsioni per oggi

L’avviso della Protezione Civile prevede dalle prime ore di oggi, venerdì 29 ottobre, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale sulla Calabria, in particolare sui settori meridionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, venerdì 29 ottobre, allerta rossa su parte della Sicilia, allerta arancione sui settori meridionali della Calabria e su settori della Sicilia e allerta gialla sulle restanti aree della Sicilia e sulle zone centrali della Calabria.

Il video in diretta:

"Potrebbe avere un impatto minore"

Se mantenesse questa distanza dall'isola potrebbe avere un impatto minore rispetto a ciò che si è verificato a Scordia e a Catania: lo rende noto il Dipartimento regionale della Protezione civile (Drpc) sottolineando che "preoccupano però i venti che potrebbero raggiungere velocità elevate fino a 80-100 km/h e che pertanto potrebbero causare danni ad alberi, verande, tettoie e cartellonistica pubblicitaria". Si "raccomanda alla popolazione di usare la massima prudenza e di attenersi alle norme di comportamento previste in caso di pioggia intensa, evitando quindi spostamenti sia per non intralciare i soccorsi e soprattutto per evitare di mettere a rischio la propria incolumità".

Sicilia-Meteo-625x350-2

Arrivano nel Ragusano e nel Siracusano le prime piogge intense. L'allerta è arancione per il resto dell'isola e per il settore meridionale della Calabria, dove sono attese precipitazioni diffuse, che localmente saranno anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento. Il timore è quello di nuovi nubifragi violenti come quelli che hanno drammaticamente colpito il Catanese, facendo tre vittime, e l'arrivo del temuto 'MediCane', un uragano mediterraneo che porta piogge torrenziali e venti a oltre 100km orari e che potrebbe impattare anche sulle coste meridionali della Calabria. Secondo la previsione di meteorologi dovrebbe arrivare nella notte con un rischio alluvione soprattutto nelle province di Ragusa, Siracusa e Catania. Il sistema di protezione e sorveglianza in Sicilia è ai massimi livelli. In campo sono schierate tutte le forze possibili, compresi rinforzi giunti da altre regioni. Le prefetture dell'isola sono in costante contatto con la Protezione civile nazionale e regionale e i comuni interessati per coordinare eventuali interventi.

Nella Sicilia orientale 150 sindaci sono stati preparati all'emergenza e hanno istituito i Centri operativo comunali (Coc) per monitorare l'evoluzione della perturbazione e individuare nell'immediato gli interventi da predisporre per mitigare i danni. Inoltre sono operativi cinque Centri di coordinamento soccorsi (Ccs) in ciascuna delle prefetture di Catania, Messina, Siracusa, Ragusa ed Enna. Tutto il sistema di protezione civile, composto da vigili del fuoco, corpo forestale, forze dell'ordine, prefetture e sistema ospedaliero sanitario, è preallertato ed in contatto con la Sala operativa della Protezione civile istituita a San Giovanni la Punta.

Tutto chiuso oggi a Catania

Tutto chiuso oggi a Catania. Il Centro coordinamento soccorsi è attivo, non si è mai fermato e il piano con la massima mobilitazione di uomini e mezzi è scattato. Rinforzi e squadre dei vigili del fuoco sono giunti anche da altre regioni. L’amministrazione comunale etnea ha disposto anche l’apertura del PalaSpedini per accogliere senzatetto e senzafissa dimora e proteggerli dalle pesanti condizioni meteo che possono mettere a rischio la loro incolumità.

catania ansa-2

Gli esercenti di Via Etnea corrono ai ripari con barriere e sacchi di sabbia vulcanica per cercare di limitare i danni in vista dell'arrivo di "Medicane", ANSA

La traiettoria andrà costantemente monitorata

Il ciclone mediterraneo Apollo (così ufficialmente denominato dall'Istituto Meteorologico di Berlino), comporterà un peggioramento graduale nel corso di venerdì, quando coinvolgerà anche la Calabria con piogge e temporali di forte intensità. Saranno i settori ionici delle due regioni ad essere direttamente coinvolti, con precipitazioni intense che potranno dar luogo a nuove criticità idro-geologiche, anche a causa dei forti venti che soffieranno intorno al ciclone. Il suo centro tuttavia non dovrebbe toccare terra sulle coste italiane, ma mantenersi al largo dello Ionio, anche se la sua esatta traiettoria andrà costantemente monitorata ad evento in corso. Sabato addirittura dovrebbe indietreggiare verso sud allontanandosi dalle nostre coste ioniche per riportarsi verso il Mar Libico, concedendo così un'attenuazione del maltempo su Sicilia e Calabria, dicono da 3bmeteo. Sono ore di attesa.

Su CataniaToday tutti gli aggiornamenti in diretta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicane Apollo con allerta rossa, è il giorno più lungo: le previsioni di oggi

Today è in caricamento