Venerdì, 5 Marzo 2021

Meteo, caldo in aumento e temporali di calore al pomeriggio: le previsioni per la settimana

Da martedì sole dominante

“L’anticiclone delle Azzorre sarà in rinforzo nei prossimi giorni soprattutto sull’Europa centrale, ma con interessamento almeno parziale anche dell’Italia” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “avremo così giornate in prevalenza soleggiate soprattutto al Centronord, salvo ancora qualche nota instabile lunedì, in particolare su Alpi, Appennino, centrali tirreniche e Liguria di Levante, dove non escludiamo qualche rovescio o temporale. Da martedì sole dominante e temporali di calore più confinati a ridosso dei monti”

Tempo variabile al Sud

“Le regioni meridionali rimarranno per contro ai margini dell’alta pressione, con tempo più variabile” – prosegue Ferrara – “qui ci sarà ancora la possibilità per acquazzoni e temporali sparsi specie durante le ore pomeridiane. Le zone più penalizzate saranno Appennino, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia centro-orientale, con qualche fenomeno anche intenso, ma non mancheranno anche delle belle parentesi assolate, in particolare sui versanti adriatici.”

Da martedì estate vera: 33 gradi

“Il caldo inizierà a farsi sentire in particolare al Centronord, dove da martedì si potranno sfiorare punte di 32-33°C, specie su Emilia Romagna, basso Veneto, Toscana, Lazio e Umbria; tra le città più calde Verona, Mantova, Bologna, Ferrara, Firenze, Grosseto, Terni, Perugia, Frosinone. Più mitigate le coste grazie alle brezze marine. Farà invece meno caldo al Sud, complici i temporali e correnti mediamente nord orientali, con massime spesso sotto i 28-29°C,punte superiori giusto su Campania interna e foggiano” – concludono da 3bmeteo.com.

Temporali pomeridiani

Secondo iLmeteo.it le frequenti infiltrazioni di correnti più fresche e umide oceaniche dal cuore dell'Anticiclone, giungono da Ponente, ed innescano i cosiddetti temporali pomeridiani, quelli convettivi e caratteristici della nostra "bella stagione": dapprima isolati, sperduti e sparuti tra i monti, scendono impetuosi ed impietosi a valle, correndo giù e giù fino alle coste, dall'Appennino all'Adriatico e dall'Appennino al Tirreno, dal Friuli verso Trieste e dalle Prealpi verso il Veneto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, caldo in aumento e temporali di calore al pomeriggio: le previsioni per la settimana

Today è in caricamento