Meteo, quando torna il freddo: irruzione gelida all'orizzonte

Il caldo "anomalo" ci terrà compagnia fino al 19-20 febbraio, poi un flusso di aria più fredda in arrivo da nord dovrebbe provocare un nuovo abbassamento delle temperature

Foto di repertorio

Il caldo "anomalo" non durerà per sempre. Nel corso del weekend l'alta pressione sarà di nuovo protagonista sull'Italia e il clima mite ci terrà compagnia almeno fino a martedì 18 fatta eccezione per il Nord dove potrà piovere un po' in Liguria. Il team del sito iLMeteo.it comunica però che mercoledì 19 febbraio giungerà  sull'Italia un'irruzione di aria fredda proveniente dalla Russia che farà scendere  le temperature a valori più consoni alla stagione. Secondo gli esperti, la coloninna di mercurio si abbasserà anche di 5-6°C riportandosi (finalmente) alle medie del periodo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Flusso freddo e instabile dal 19-20 febbraio: le previsioni

Secondo 3BMeteo, il flusso freddo e instabile arriverà intorno ai giorni 19-20 "con un paio di impulsi destinati a transitare velocemente sulla Penisola entro e non oltre il 22-23". Ad essere maggioramente interessate dal peggioramento le regioni centro meridionali e adriatiche. Si tratta comunque di una tendenza che necessita di ulteriori conferme. Ne riparleremo nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

Torna su
Today è in caricamento