rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Maltempo

Ondata di freddo sull'Italia: dove nevicherà

Previsto un generale e sensibile calo delle temperature e un peggioramento del tempo di stampo invernale fino a sabato prossimo

Nelle prossime ore l'area mediterranea sarà raggiunta da masse di aria fredda provenienti dall'Europa orientale, con conseguente approfondimento di un'area di bassa pressione. In Italia ci sarà un generale e sensibile calo delle temperature e ad un peggioramento del tempo di stampo invernale sulle isole maggiori, ad iniziare dalla Sardegna. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte, alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. 

L'avviso prevede dalle prime ore di domani, lunedì 6 febbraio, nevicate sparse sulla Sardegna, al di sopra dei 500-800 m, con apporti al suolo da deboli a moderati, fino ad abbondanti sui rilievi più alti del versante orientale. Dal primo mattino, inoltre, si prevede il persistere di venti settentrionali, da forti a burrasca, sulla Puglia e sui settori ionici ed appenninici di Basilicata e Calabria. 

Da oggi l'aria gelida investirà gran parte dell'Italia con maltempo su Appennino Centrale e sulla Sardegna con nevicate fino a quote molto basse. Entro metà settimana la formazione di un Ciclone sulla Sicilia, favorirà una fase di maltempo diffusa al Centro-Sud con piogge e nevicate fino a quote collinari, localmente anche abbondanti. Nelle prossime ore le previsioni potranno essere più precise.

Ieri sera si è resa necessaria un'operazione di soccorso con oltre dieci squadre tra Soccorso alpino e speleologico Umbria e Marche sulla piana di Castelluccio, dove le violente raffiche di vento e gli imponenti accumuli nevosi che si sono creati di conseguenza, hanno bloccato sulle strade provinciali che conducono a Norcia e Forca di Presta circa 10 auto e un autobus. Sul posto anche vigili del fuoco e carabinieri.

Il brusco ritorno dell'inverno durerà fino a sabato prossimo.

"Neve fin sulle spiagge": le previsioni degli esperti

"I gelidi venti dalla Russia interesseranno l’Italia per buona parte della settimana, iniziando a smorzarsi solo nel corso del weekend" conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: "Avremo temperature diffusamente sotto le medie del periodo, con estese gelate notturne in Valpadana ma anche sulle pianure del Centrosud laddove i cieli si presenteranno sereni e non soffierà il vento. Gelo intenso su Alpi e Appennino con temperature sotto lo zero talora anche in pieno giorno fin sotto i 1000m. Le massime potranno non superare i 7-9°C al Nord e lungo il lato adriatico, salvo locali eccezioni, qualche punta superiore invece lungo il lato tirrenico e sulle Isole Maggiori. La sensazione di freddo sarà altresì acutizzata dai venti di bora, grecale e levante che soffieranno da moderati a forti a più riprese, con raffiche anche di oltre 60-70km/h su versante Adriatico e Sud Italia".

"L'interazione dei venti freddi russi con il Mediterraneo - continua l'esperto - favorirà una certa instabilità atmosferica in primis lungo il medio-basso versante Adriatico, in generale al Sud e su Sardegna e Sicilia, dove potremo avere locali rovesci nevosi a quote collinari, se non a tratti fin sul livello del mare tra Calabria, Basilicata, Puglia, Molise, Abruzzo, Marche. Qualche fiocco di neve potrà inoltrarsi a tratti anche tra Toscana orientale e Umbria, nonché su bassa Emilia e Romagna. Sul resto d’Italia precipitazioni per lo più scarse se non del tutto assenti, salvo deboli nevicate a ridosso del Piemonte occidentale, fino in pianura. Le precipitazioni più abbondanti riguarderanno comunque Sicilia e Sardegna, anche a sfondo temporalesco, con neve non in pianura ma comunque a quote medio-basse"

"Dal weekend ma soprattutto la prossima settimana potrebbe invece farsi spazio l’anticiclone, responsabile di un rialzo delle temperature anche deciso e tempo stabile, in particolare ancora una volta al Nord che continua a soffrire un marcato status siccitoso (segnatamente il Nordovest). Il Sud invece potrebbe risentire ancora di spifferi freddi dai Balcani, con ulteriori episodi d’instabilità atmosferica", concludono da 3bmeteo.com.

8-9 febbraio evoluzione meteo

Continua a leggere Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ondata di freddo sull'Italia: dove nevicherà

Today è in caricamento