Domenica, 19 Settembre 2021
METEO

Meteo, il "grande freddo" è arrivato: temperature in picchiata, imbiancati i castelli romani

Minime sottozero al centro-nord, sul Lazio fiocchi anche sopra i 200 metri. Ma già da venerdì torna l'alta pressione

Immagine d'archivio

Italia divisa in due sul fronte meteo. Se al nord il cielo è perlopiù sereno con l’eccezione di qualche velasco, al centro-sud è arrivato il “grande freddo”: pioggia, temperature in discesa e neve anche a quote basse. Una perturbazione lampo comunque che già nei prossimi giorni dovrebbe fare lasciare il posto all’anticiclone dell’Azzorre che porterà un clima più mite. Vediamo comunque le previsioni nel dettaglio.

Secondo iLMeteo.it, il tempo sarà in graduale peggioramento, a partire dal pomeriggio di oggi 14 febbraio, su Sicilia, Campania, Calabria, Basilicata e poi Puglia. Previste piogge e nubifragi (non sono escluse neppure grandinate). E la neve? Ci sarà anche quella. Anzi: è già caduta.

Temperature in picchiata

Termometro in discesa un po' dovunque. 3Bmeteo scrive che le temperature "si stanno portando diffusamente sotto zero nei valori minimi al Centro-Nord".

 Al nord le minime saranno comprese tra -4 e -1 gradi, al Centro -3 e 5°C, mentre al Sud i valori minimi oscillano tra 4 e 9°C. Da venerdì, con la rimonta dell'alta pressione, le temperature massime dovrebbero risalire mentre i valori minime si manterrano rigidi ancora per qualche giorno. 

Neve in Liguria

 Nella notte deboli nevicate hanno interessato come previsto il settore centrale della regione, arrivando a sfiorare la costa nella zona compresa tra Genova e Savona.

Imbiancate, in particolare, la Valle Scrivia, la Valle Stura, l’Alta Val Polcevera e l’Alta Val Bisagno. Anche il Monte di Portofino è stato coperto da una leggera coltre bianca.

Secondo i dati diffusi dal centro meteo Arpal, a Torriglia, in provincia di Genova e a Urbe, in provincia di Savona, nelle ultime ore sono caduti circa 7 centimetri di neve. Il record di freddo è stato registrato a Poggio Fearza, nell’Imperiese, dove la colonnina di mercurio è scesa fino a -9,8°.

Neve a Roma e nel Lazio

Nella Capitale non nevica, ma nell’hinterland della Capitale le nevicate non sono mancate. Cadono fiocchi a Velletri, Marino, Rocca di Papa e la zona dei Campi di Annibale, come riferisce RomaToday.

All'opera, già dalla notte, i mezzi spargisale questo anche perché l'ondata di freddo ha portato la Regione Lazio a redigere un avviso di condizioni meteorologiche avverse: dal mattino di oggi e per le successive 6-9 ore si prevedono sul Lazio "nevicate al di sopra dei 200-400 metri e apporti al suolo deboli". 

A Roma, al momento non sussistono possibilità di neve, complici anche le temperature troppo elevate al suolo ma fenomeni di 'graupel', è un tipo di precipitazione ufficialmente riconosciuta sia dalla World Meteorological Organization che dal Servizio Meteorologico Nazionale dell’Aeronautica Militare, ossia un misto di pioggia e ghiaccio che non nè neve, nè grandine. 

neve roma-2

 A quali quote cadrà la neve

IlMeteo.it prevede nevicate sull'Appennino centrale sopra i 500 metri, ma dalla serata di Mercoledì la quota scenderà fino a raggiungere i 3/400 metri, 300/600 metri sui rilievi meridionali.

Meteo domani 15 febbraio 2018

Nord

L’aereonautica militare prevede nevicate in Valle d’Aosta e “annuvolamenti compatti anche su Liguria, Basso Piemonte, Lombardi meridionale ed Emilia-Romagna occidentale ma senza fenomeni associati”.

Centro-sud: neve in Abruzzo, temporali in Sicilia

Per quanto riguarda il centro sud le previsioni parlano di “deboli precipitazioni sull'Abruzzo, nevose oltre i 300-500 metri, ma in successivo assorbimento con schiarite sempre più ampie nelle ore pomeridiane”. In Campania e sulla Sicilia meridionale il cielo sarà sostanzialmente sereno o poco nuvoloso. Sono previste invece precipitazioni, anche a carattere temporalesco, al mattino “su Sicilia settentrionale e regioni ioniche peninsulari, nevose sui rilievi settentrionali siciliani, sull'appennino calabro lucano e nell'entroterra molisano a partire da 500-700 metri”. Nel pomeriggio anche su queste zone è atteso un graduale miglioramento.

Parigi sotto la neve, il video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, il "grande freddo" è arrivato: temperature in picchiata, imbiancati i castelli romani

Today è in caricamento