rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
L'inverno in ritardo

Un'intera settimana di maltempo con pioggia e neve: le regioni più colpite

Sarà una settimana di vero maltempo e gli esperti predicano prudenza: il consiglio è sempre di accertarsi su eventuali allerte meteo a livello locale

Maltempo intenso su tutta Italia nei giorni a cavallo tra fine febbraio e inizio marzo. Da oggi abbondanti e insistenti piogge al nord, sulla Toscana e in Sardegna. Fenomeni anche su Lazio, Umbria e Marche. Mercoledì è la giornata clou: pioggia su tutta Italia. Venerdì probabile poi una nuova intensa perturbazione al centro-nord. La quota neve oggi, lunedì, scende a 500 metri al nord. Tutte le Alpi sono imbiancate come non mai. Sarà una settimana di vero maltempo e gli esperti predicano prudenza: il consiglio è sempre di accertarsi su eventuali allerte meteo a livello locale.

Dopo l'assenza pressoché totale di una stagione invernale soprattutto in termini di precipitazioni, la fine di febbraio e in prospettiva anche l'inizio di marzo saranno caratterizzati da frequenti condizioni di instabilità sull'Italia. In atto in queste ore una nuova intensa perturbazione: il vortice che l'ha generata scenderà sul bacino del Mediterraneo centrale dove resisterà almeno fino a giovedì e venerdì.

Le previsioni per oggi e domani

Forte maltempo nella giornata di lunedì 26 febbraio che vedrà coinvolte le regioni settentrionali, in particolare quelle del Nordovest e le regioni centrali tirreniche. Gli esperti di 3bmeteo.com prevedono piogge e temporali anche su Sardegna, Campania e Sicilia. Torna anche la neve, abbondante sulle Alpi che potrà cadere fino a bassa quota sul Piemonte. Non cadrà invece in Appennino se non strettamente su quello settentrionale. Il tutto sarà condito da una forte ventilazione con raffiche fino a 80/90km/h sul Mar Ligure. Le temperature tenderanno a diminuire ulteriormente al Nord mentre potranno fa registrare un aumento al Centro e al Sud.

Nella giornata di martedì 27 febbraio si assisterà al progressivo affondamento del vortice in area mediterranea, il minimo dovrebbe collocarsi all'incirca sulla Sardegna o poco a ovest. Da quella posizione la depressione terrà ancora sotto scacco le regioni settentrionali, quelle centrali tirreniche e la Sardegna. Attese  reiterate condizioni di maltempo con piogge e temporali su tutto il Nord, Toscana, Lazio, a tratti il medio Adriatico ma in generale medio Adriatico e Sud Peninsulare dovrebbero essere lasciati fuori. La neve sarà ancora una volta la protagonista assoluta delle zone Alpine, cadrà abbondante e localmente sul basso Piemonte ancora a quote relativamente basse. In Appenino non riuscirà a cadere stante le temperature sfavorevoli. La ventilazione sarà moderata o forte su tutta l'Italia. Le temperature saranno stazionarie.

Dove scatta l'allerta meteo

La Protezione civile ha diramato un avviso di allerta meteo per domani. Valutata l'allerta rossa per rischio idrogeologico su parte del Veneto, allerta arancione su parte di Emilia-Romagna, Toscana e veneto, allerta gialla su Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, parte di Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Liguria, sui restanti settori della Toscana, sull’intero territorio dell’Umbria, su parte di Lazio e Sardegna.

allertab 27 febbraio

Tra mercoledì e giovedì atteso ancora maltempo su gran parte della Penisola, anche al Sud con piogge, temporali e venti forti. La neve cadrà ancora a tratti sulle Alpi ma solo a quote medie. Niente neve in Appennino per via delle temperature non rigide.

Neve Alpi febbraio 2024

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'intera settimana di maltempo con pioggia e neve: le regioni più colpite

Today è in caricamento