rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Fiocchi in arrivo

Immacolata "bianca": dove nevicherà l'8 dicembre

Fiocchi di neve attesi su gran parte delle regioni settentrionali fino in pianura. Diverse le città interessate. Al Centro Sud freddo e meteo più instabile

Sarà un'Immacolata con la neve. Per l'8 dicembre infatti l'Italia potrebbe scoprirsi imbiancata non solo al Nord ma anche in pianura. Colpa, secondo le previsioni, di una perturbazione atlantica in arrivo nelle prossime ore, accompagnata da aria molto fredda che da un lato, nelle regioni più settentrionali, favorirà la neve mentre dall'altro, al Centro Sud porterà maltempo e condizioni instabili.

Fiocchi attesi anche in città: Torino, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Vercelli,  Domodossola, Verbania, Pavia, Lodi, Milano, Como, Lecco, Varese, Bergamo, Brescia, Crema, Sondrio, Tirano, Trento, Bolzano, Belluno, Tolmezzo, Piacenza. Le previsioni parlano anche di pioggia mista a neve o neve a tratti anche su Parma e Vicenza. Anche Padova, Verona, Mantova, Genova e Savona potrebbero veder scendere qualche fiocco. 

Previsioni meteo per l’8 dicembre: dove nevicherà per l’Immacolata

Secondo il meteorologo Edoardo Ferrara di 3bmeteo, la giornata dell'8 dicembre sarà caratterizzata da neve in pianura in particolare in Piemonte, in gran parte della Lombardia (ma non nel basso bresciano-Garda e nel mantovano) ed Emilia più occidentale. Nevicherà anche in Trentino Alto Adige fino al fondavalle. L'arrivo dei fiocchi è previsto anche sulle quote collinari tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, anche se in una prima fase potrebbe trattarsi più di pioggia mista a neve sulle pianure friulane e venete dal padovano verso Nord, mentre la zona del vicentino dovrebbe imbiancarsi di più. Neve attesa anche in Liguria, nell'entroterra savonese fino in pianura, ma non si escludono brevi nevicate o neve mista a pioggia anche sulla Riviera tra Savona e Genova, complice la spinta dei venti freddi di tramontana.

Sulla pianura piemontese sono previsti accumuli fino a 5-15 cm. Tra Milano, Bergamo, Lodi e Pavia accumuli fino a 10-20 cm, poco meno tra Como e Brescia. Sul piacentino accumuli fino a 10-15 cm, mentre qualche centimetro in meno è atteso sul parmense occidentale. Accumuli oltre i 10-15cm sul fondovalle valtellinese e sui fondovalle di Trento e Bolzano, oltre 15-20cm a Belluno e sul fondovalle della Carnia. Non si escludono accumuli anche se di pochi centimetri anche su Vicenza e nella zona nord della provincia. Più consistenti, ovviamente, gli accumuli previsti sulle Alpi (20-40 cm), come pure sulle Langhe e sull'Appennino ligure centrale. Dagli 800-1000m sulla fascia prealpina (Veneto, Friuli Venezia Giulia e basso Trentino) gli accumuli supereranno il mezzo metro. 

Al Centro Sud freddo e maltempo

Nord e pianure settentrionali imbiancate fanno da contraltare a un peggioramento del meteo al Centro Sud. Rovesci e temporali anche di forte intensità sono attesi soprattutto sul versante tirrenico. Temperatura in salita a causa dei forti venti di Libeccio ma durerà poco. Subito dopo l'Immacolata, l'impennata delle temperature lascerà spazio a un brusco calo, che ripoterà la neve fin sotto i 1000 al Centro Sud, mentre al Nord il clima resterà più asciutto con sole in montagna e nebbia e nubi sparse sulla Valpadana, con forti gelate notturne anche in pianura.

Diramata l'allerta meteo in tre regioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immacolata "bianca": dove nevicherà l'8 dicembre

Today è in caricamento