rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
La tendenza

Torna il freddo: correnti di aria artica in arrivo sull'Italia (ma c'è un problema)

Il prossimo sarà un weekend all'insegna dell'instabilità. Al nord le precipitazioni potrebbero però essere ancora una volta scarse

L'inverno prepara un colpo di coda. Ci aspettano giorni di instabilità sul fronte meteo per effetto di un vortice di bassa pressione che dovrebbe dispiegare i suoi effetti a partire dal prossimo week end. Fin qui nulla di strano. Siamo pur sempre a fine febbraio. La cattiva notizia è che questo vortice, in arrivo dalla Spagna, dovrebbe avere il suo centro tra Baleari e Sardegna. Al nord dunque le precipitazioni potrebbero essere ancora una volta scarse.

Un problema non da poco visto che le regioni settentrionali stanno facendo ancora una volta i conti con l'incubo della siccità: secondo i dati di Legambiente la neve è diminuita del 53% sull'arco alpino, mentre il bacino del Po fa registrare un deficit del 61%. "Il 2023 è appena iniziato - spiega Giorgio Zampetti, direttore generale dell'associazione ambientalista - ma sta mostrando segnali preoccupanti in termini di eventi climatici estremi, livelli di siccità". Un trend certo non incoraggiante visto che la stagione più calda si avvicina sempre di più.  

Meteo: la tendenza per il week end del 25 e 26 febbraio

Vediamo dunque qual è la tendenza prevista per il fine settimana (e i giorni a seguire), premettendo che vista la distanza temporale si tratta di previsioni che vanno prese con qualche cautela. Il vortice di cui abbiamo parlato, riferiscono da 3BMeteo, non porterebbe di per sé un crollo delle temperature, ma solo piogge e instabilità. A partire dalla notte di sabato 25 febbraio tuttavia irromperanno sulla penisola anche correnti di arriva gelida provenienti dall'Europa nord orientale. Il risultato è che il grosso delle precipitazioni si concentrerà sulle regioni centro-meridionali, mentre sull'Italia centro-settentrionali il freddo si farà sentire, ma il clima potrebbe mantenersi generalmente secco. 

Meteo, l'evoluzione prevista nel week end. Infografica da 3BMeteo

Veniamo alle previsioni nel dettaglio. Sabato il clima sarà ancora mite e generalmente poco perturbato. La giornata più piovosa sarà quella di domenica 26 febbraio quando, spiegano i meteorologi, dovrebbero "sommarsi gli effetti dell'aria fredda da nordest e il fronte legato al vortice da ovest". Le precipitazioni riguarderanno in una prima fase le regioni centrali e la Sardegna e poi anche quelle meridionali. Al nord potrebbe esserci qualche pioggia sul Piemonte. Le regioni a settentrione saranno però sferzato da venti forti e freddi di Bora che faranno scendere le temperature e potrebbero, ma il condizionale è d'obbligo, portare nevicate anche a quote relativamente basse. Una tendenza che sembra destinata a proseguire anche la prossima settimana. È infatti probabile che la penisola sarà dominata dalle correnti fredde e da un vortice di bassa pressione foriero di precipitazioni (anche nevose) sulle regioni centro meridionali. Seguiranno aggiornamenti più dettagliati.    
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il freddo: correnti di aria artica in arrivo sull'Italia (ma c'è un problema)

Today è in caricamento