rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
L'inverno è arrivato

Freddo, temporali e neve: in arrivo una doppia perturbazione

Ancora maltempo sull'Italia, con le condizioni in continua evoluzione. Due perturbazioni attese nei prossimi giorni, con forti precipitazioni e nevicate, anche a bassa quota

L'inverno è arrivato. Le temperature sono letteralmente crollate su tutta l'Italia: l'autunno "caldo" è ormai un lontano ricordo, con un nuovo fronte freddo che ha fatto piombare lo Stivale nel periodo invernale, come dimostrano i valori minimi fino a -8°C che hanno interessato le pianure al Nord e le valli del Centro. Per la giornata di oggi, lunedì 27 novembre, sono tre le regioni a rischio secondo il bollettino della Protezione civile: Lazio, Basilicata e Calabria. La situazione è però in continua evoluzione, con gran parte del Paese che nei prossimi giorni tornerà in condizioni autunnali. Non mancheranno precipitazioni piovose, anche di violenta entità, e nevicate a bassa quota.

Temporali e neve a bassa quota: le previsioni meteo.

Come confermato dagli esperti di 3bmeteo, all'inizio della settimana l'aria artica punterà verso il Regno Unito stimolando la formazione di un vortice di bassa pressione più o meno sulla Manica. Questo comporterà un aumento delle temperature al Centro e al Sud che torneranno in media stagionale, farà invece ancora piuttosto freddo al NordIl fronte associato al minimo attraverserà rapidamente l'Italia tra lunedì sera e la prima parte della giornata di martedì distribuendo piogge, temporali e neve, anche a bassa quota, sulle regioni settentrionali. La nuova fase sarà accompagnata da un temporaneo aumento delle temperature: "Le correnti - spiegano i meteorologi - si disporranno dai quadranti occidentali o sud occidentali introducendo sul resto d'Italia una massa d'aria più mite, ciò comporterà un aumento delle temperature al Centro e al Sud che torneranno in media stagionale, farà invece ancora piuttosto freddo al Nord. Di rilievo sarà la forte ventilazione".

L'infografica di 3bmeteo

Nella giornata di mercoledì 29 novembre è attesa una breve pausa interciclonica mentre l'aria artica continuerà a dirigersi verso ovest conquistando completamente il Regno Unito. Ma la "tregua" non durerà molto: tra giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre una nuova perturbazione dovrebbe tornare a colpire l'Italia. In questa occasione, al contrario delle precedenti, l'avvicinamento del vortice dovrebbe favorire precipitazioni anche al Nord, con neve a bassa quota. Temperature più alte, ma pioggia battente sul resto della penisola, almeno fino all'arrivo del fine settimana. Nel weekend è infatti atteso un nuovo capovolgimento: l'aria fredda dovrebbe tornare a interessare le regioni meridionali, portando un nuovo sensibile calo delle temperature e delle nevicate fino a quote collinari.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddo, temporali e neve: in arrivo una doppia perturbazione

Today è in caricamento