Lunedì, 22 Luglio 2024
Strano giugno

Bombe d'acqua, torna l'incubo maltempo: temporali per tutta la settimana, nuove previsioni

Tanta, troppa pioggia ieri nelle Marche: allagamenti, decine di interventi dei vigili del fuoco e "inviti" a salire ai piani alti in alcune zone alle porte di Macerata. In questo giugno atipico, non si possono escludere nuovi nubifragi anche nei prossimi giorni, da nord a sud. Le previsioni per i prossimi giorni

Nelle ultime ore il maltempo ha colpito in modo pesante il Maceratese, dopo aver bersagliato l'hinterland di Ancona e la zona di Fano. Per i prossimi giorni si prevedono temporali, soprattutto di pomeriggio, da nord a sud. Ma partiamo dall'ultima emergenza, la più recente: la bomba d'acqua nelle Marche.

Bomba d'acqua, torna la paura nelle Marche

La situazione ieri sera era particolarmente critica a Macerata, nelle frazioni di Villa Potenza e di Sforzacosta, dove si segnalano persone evacuate dai piani più bassi degli edifici e fatte salire a quelli più alti. Nel tardo pomeriggio una vera e propria bomba d'acqua (ha piovuto in maniera furiosa per tre ore) ha causato allagamenti e cadute di alberi. Decine gli interventi dei vigili del fuoco.

In alcune frazioni di Macerata l'esondazione del Fosso Narducci ha allagato strade e locali, con viabilità bloccata. In alcuni casi l'acqua ha superato i locali al pianterreno, arrivando al primo piano. "Vietato scendere nei garage/cantine sotterranei e si raccomanda di salire ai primi piani": questa la raccomandazione fatta in serata dal Comune di Macerata ai cittadini delle frazioni di Villa Potenza e Sforzacosta in seguito alla bomba d'acqua che ha colpito diversi centri della provincia. L'acqua del Fosso esondato ha allagato i giardini pubblici e alcune cortili di abitazioni a Sforzacosta. "La raccomandazione - scrive il Comune - è valida anche per tutti i cittadini residenti nei pressi di canali o fossi fino a nuove istruzioni". Massima attenzione, dunque.

Aggiornamento ore 10.45 - Dal pomeriggio di ieri a oggi 130 gli interventi svolti dai vigili del fuoco soprattutto per soccorso ad automobilisti in difficoltà, prosciugamenti di locali seminterrati e vani ascensori, piccole frane ed alberi pericolanti. Le zone più colpite sono state il maceratese, in particolare il comune di Corridonia, le frazioni di Villa Potenza, Sforzacosta di Macerata e Pollenza, dove sono stati effettuati 50 interventi; 40 interventi in provincia di Ancona, nei comuni di Osimo, Filottrano e Polverigi, e altrettanti interventi nel territorio di Pesaro Urbino, in modo particolare a Fano.

Temporali per tutta la settimana: le previsioni

I temporali, soprattutto pomeridiani, continueranno a imperversare per giorni in gran parte d'Italia questa settimana. Come spiegano gli esperti di 3bmeteo.com, c'è una blanda depressione che si sposta molto lentamente verso l'area balcanica. Tradotto: nei prossimi giorni l'instabilità si farà ancora sentire sull'Italia.

Ci saranno soprattutto temporali diurni, e colpiranno in particolare le zone interne della Penisola ma a tratti qualche fenomeno potrà interessare i litorali o verificarsi nelle ore notturne. 

Oggi, martedì 6 giugno, temporali fin dal mattino su Sicilia e  Calabria. Al centro a parte qualche annuvolamento la situazione peggiorerà solo nel pomeriggio con temporali diffusi sulla dorsale appenninica centro meridionale talora forti e in locale propagazione fino alla costa adriatica. Al nord instabilità diurna meno diffusa con isolati temporali su Alpi/Prealpi occidentali, Dolomiti e Friuli. 

Domani, mercoledì 7 giugno, sarà una giornata caratterizzata ancora da nuvole al sud fin dalla mattina ma probabilmente senza fenomeni significativi. Altrove le condizioni saranno più soleggiate. Nel pomeriggio tornano i temporali, diffusi e localmente forti lungo l'Appennino centro meridionale ma localmente fino ai litorali pugliesi settentrionali. Qualche temporale diurno è atteso anche sulle zone alpine e prealpine soprattutto occidentali. 

Giovedì 8 giugno, stesso film: giornata in partenza soleggiata ma nel pomeriggio ci sarà ancora il rischio di temporali lungo la dorsale appenninica centro meridionale e sui settori alpini e prealpini. I litorali stavolta non dovrebbero essere coinvolti.

Andando verso il weekend, le temperature saliranno, e sabato gli esperti prevedono le prime punte oltre i trenta gradi. E' quasi estate.

Sale la temperatura nel weekend

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe d'acqua, torna l'incubo maltempo: temporali per tutta la settimana, nuove previsioni
Today è in caricamento