Domenica, 14 Luglio 2024
Alexei Navalny / Russia

L'oppositore russo Navalny gravissimo, l'accusa: "Lo hanno avvelenato in carcere"

La denuncia del suo alleato Shaveddinov: "Ci avevano già provato con il Novichok, ha perso 8 chili in 15 giorni"

"La situazione di Alexei Navalny è critica, siamo tutti molto preoccupati". Lo ha detto al Guardian Ruslan Shaveddinov, vicino all'oppositore russo in carcere, che venerdì notte avvertito un forte dolore di stomaco. "Abbiamo capito che la situazione doveva essere molto grave perché è stata chiamata un'ambulanza", ha aggiunto, affermando che le autorità carcerarie si sono rifiutate di far ricoverare Navalny in ospedale. L'entourage del blogger anti-Putin ritiene che sia stato avvelenato: "La nostra teoria è che lo stiano gradualmente uccidendo, usando un veleno ad azione lenta attraverso il cibo", ha detto Shaveddinov.

Shaveddinov ha riferito che la scorsa settimana è stata chiamata un'ambulanza nella colonia penale di massima sicurezza IK-6 a Melekhovo, a 250 km da Mosca, dove Navalny è detenuto. E da quel momento non ci sono stati aggiornamenti sulle sue condizioni di salute, perché "le autorità penitenziarie stanno facendo tutto il possibile per isolarlo", ha aggiunto l'alleato del 46enne oppositore russo, che deve scontare 11 anni di carcere per frode e oltraggio alla corte: accuse che secondo gruppi di difesa dei diritti umani sono state inventate per metterlo a tacere.

Quanto all'ipotesi di avvelenamento, Shaveddinov ha ricordato che Navalny era stato già vittima del novichok, un agente nervino di fabbricazione sovietica, durante un viaggio in Siberia nel 2020, per cui erano state necessarie delle cure in Germania. "Potrebbe sembrare paranoia, ma dopo il novichok, sembra del tutto plausibile. Ha perso 8 kg in due settimane, questo non era mai successo prima e i medici non gli dicono perché soffre così tanto", ha aggiunto il suo alleato. Le preoccupazioni per la salute di Navalny sono aumentate negli ultimi mesi, tanto che all'inizio di quest'anno un gruppo di legislatori e medici russi ha sfidato il Cremlino firmando una petizione per chiedere cure mediche adeguate al blogger anti-Putin.

L'ultimo post sui social media di Navalny risale a giovedì, ossia il giorno prima del peggioramento delle sue condizioni. In quell'occasione aveva lanciato un appello alle autorità della Georgia per rilasciare dal carcere l'ex presidente Mikheil Saakashvili e sottoporlo a cure mediche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'oppositore russo Navalny gravissimo, l'accusa: "Lo hanno avvelenato in carcere"
Today è in caricamento