rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Tensione diplomatica / Stati Uniti d'America

Gli Usa hanno abbattuto il pallone spia cinese

L'aerostato distrutto sull'oceano Atlantico per ordine del presidente Joe Biden. Pechino sostiene che si sia trattato di un incidente ma è saltata la visita di Blinken nel Paese

Gli Stati Uniti hanno abbattuto il pallone-spia cinese avvistato ieri per la prima volta nei cieli della nazione. L'aerostato è stato distrutto sull'oceano Atlantico per ordine del presidente Joe Biden che ha seguito l'operazione dall'Air Force One, con il quale si stava recando a Camp David. Sono poi state avviate le operazioni per recuperarne i resti. Poco prima l'autorità dell'aviazione americana, aveva annunciato la chiusura di tre aeroporti e parte dello spazio aereo del Nord e del Sud Carolina per "iniziative di sicurezza nazionale".

Il Dipartimento della Difesa aveva infatti sconsigliato a Biden di abbatterlo mentre sorvolava gli Stati Uniti perché avrebbe rappresentato un rischio per la popolazione proprio a causa dei detriti. In giornata Pechino aveva affermato che si era trattato di un incidente causato da "forza maggiore". Un portavoce del ministero degli Esteri cinese, aveva spiegato che si trattava "di un dirigibile civile utilizzato per scopi di ricerca, principalmente meteorologici", che ha "limitate capacità di autogoverno, e ha deviato molto dalla sua rotta pianificata". ''La Cina agisce sempre in stretta conformità con il diritto internazionale e rispetta la sovranità e l'integrità territoriale di tutti i paesi. Non abbiamo intenzione di violare e non abbiamo mai violato il territorio o lo spazio aereo di alcun paese sovrano. Alcuni politici e media negli Stati Uniti lo hanno invece sostenuto per attaccare e diffamare la Cina. Ma siamo fermamente contrari a questo'', ha aggiunto.

Sulla vicenda che ha già fatto saltare (perché "non ci sono più le condizioni") la missione a Pechino del segretario di Stato Antony Blinken, si è espresso Wang Yi, il potente capo della diplomazia cinese: le parti "devono rimanere concentrate, comunicare in modo tempestivo, evitare giudizi errati e gestire le divergenze di fronte a situazioni inaspettate in modo freddo e professionale", ha messo nero su bianco il ministero degli Esteri. Quale Paese responsabile, "la Cina si attiene con rigore al diritto internazionale. Non accettiamo alcuna speculazione o propaganda infondata", ha aggiunto Wang, promosso poco più di un mese fa da ministro degli Esteri a capo della diplomazia del Pcc.

Blinken avrebbe dovuto recarsi a Pechino in questo fine settimana per colloqui su una vasta gamma di questioni tra cui sicurezza, Taiwan, Covid e preparare un nuovo faccia a faccia Biden-Xi dopo quello di novembre 2022 al G20 di Bali. Le stesse indiscrezioni che potesse essere ricevuto da Xi erano indicative sul peso dato alla missione dalla leadership comunista. L'ultimo segretario di Stato Usa a Pechino era stato Mike Pompeo nel 2018 e fu snobbato dal presidente cinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Usa hanno abbattuto il pallone spia cinese

Today è in caricamento