rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
SIRIA / Siria

Accordo Usa-Russia per risoluzione Onu sulla Siria

La bozza di risoluzione prevede la possibilità per il Consiglio di Sicurezza di imporre delle sanzioni nei confronti del regime di Assad, se il piano di disarmo chimico non dovesse essere rispettato

Dopo settimane di estenuanti trattative, la Russia e gli Stati Uniti sono arrivati ieri sera all'Onu a un accordo sul testo che prevede la distruzione dell'arsenale chimico del regime siriano di Bashar al Assad.

La risoluzione, che potrebbe essere adottata già questa sera dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, rappresenta un successo diplomatico di grande importanza. Dall'inizio del conflitto siriano, nel marzo 2011, ad oggi, il Consiglio non era mai riuscito a concordare un testo comune sul dossier.

SIRIA: 2 MILIONI DI BAMBINI SOFFRONO LA FAME

"Si tratta di un passo avanti significativo con un Consiglio di Sicurezza che interviene per la prima volta in modo unanime per imporre degli obblighi legali e vincolanti alla Siria", ha commentato Samantha Power, ambasciatrice Usa presso il Palazzo di Vetro.

La bozza di risoluzione, di cui la France Presse ha ottenuto copia, prevede la possibilità per il Consiglio di Sicurezza di imporre delle sanzioni nei confronti del regime di Assad, se il piano di disarmo chimico non dovesse essere rispettato.

ONU: "USATE ARMI CHIMICHE IN SIRIA"

Il testo non fa riferimento al capitolo 7 della Carta Onu, né precisa quali saranno le misure punitive, né prevede automatismi. In caso di violazione degli impegni sarà necessaria una seconda risoluzione, ciò che consente a Mosca, alleata di Damasco, di mantenere un margine di manovra e poter ancora ricorrere al diritto di veeto.

Discussa ieri sera dai 15 membri del Consiglio, la bozza potrebbe essere sottoposta al voto questa sera a New York, durante la notte in Italia.

Guerra in Siria © Tm News / Infophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Usa-Russia per risoluzione Onu sulla Siria

Today è in caricamento