Venerdì, 17 Settembre 2021
Aereo abbattuto Ucraina

Aereo abbattuto, ancora un mistero: spariti cento cadaveri

Al momento della chiusura dei vagoni frigorifero che hanno trasportato i cadaveri a Charkov, i corpi a bordo erano 282. All'arrivo gli ispettori ne hanno contati meno di duecento. Gli Usa attaccano i ribelli, ma "salvano" Mosca

ROMA - Un mistero nel mistero. Potrebbero mancare all'appello ancora un centinaio di corpi delle 298 vittime del Boeing 777 della Malaysia Airlines abbattuto giovedì in Ucraina. Sul treno carico dei resti giunto a Charkov, secondo gli ispettori olandesi, ci sarebbero infatti solo duecento cadaveri, nonostante il governo di Kiev, al momento della chiusura dei quattro vagoni frigorifero, avesse contato 282 cadaveri. I sedici mancanti, avevano spiegato fonti governative, erano stati inceneriti dall'esplosione. 

Il responsabile dell'unità medica olandese, Jain Tuinder, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, ha però garantito che "non partiremo sino a quando ogni resto umano non sarà stato raccolto. Dovremo dunque tornare indietro e negoziare ancora per riprendere le ricerche".

Probabile, quindi, un nuovo stop ai lavori dopo le difficoltà iniziali dovute alla presenza di miliziani filorussi sul luogo dello schianto. Il portavoce degli osservatori dell'Osce, Micheal Bociurkiw, aveva sottolineato di aver accompagnato martedì nella zona della tragedia alcuni esperti malesi, constatando la presenza di resti umani ancora presenti sul posto: "Al lato della strada abbiamo individuato sacchetti di plastica contenenti membra umane che non erano stati raccolti. Il altri punti l'olezzo della decomposizione era particolarmente acuto. Anche presso i rottami della cabina di pilotaggio abbiamo rilevato che vi era materia organica in decomposizione. Oltretutto abbiamo notato che la carcassa della cabina era stata spostata rispetto al giorno precedente".

Una leggerezza, questa, che potrebbe aver compromesso definitivamente le indagini, come confermato dagli stessi esperti Ocse. Intanto, nella notte l'intelligence Usa ha rilanciato le accuse contro i ribelli pro Mosca, ma è stata molto cauta su un coinvolgimento diretto dei russi nell’abbattimento del Boeing malese. 

I buchi sulla fusoliera e sulla carlinga dell'aereo confermerebbero che il volo Mh17 sia stato colpito da un missile. Resta da capire "solo" chi sia stato ad abbattere il velivolo. E soprattutto perché. Un altro mistero nel mistero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aereo abbattuto, ancora un mistero: spariti cento cadaveri

Today è in caricamento