Mercoledì, 3 Marzo 2021
Svizzera / Svizzera

Due donne aggredite a Lugano, la polizia non esclude la pista terroristica

Fermata una 28enne, che ha assalito due clienti in un centro commerciale. L’ufficio del procurate generale della Svizzera (OAG) ha aperto un’indagine su quello che ha definito “un sospetto attacco terroristico”

Aggressione a Lugano (screenshot dal video pubblicato dal Corriere Ticinese)

Una 28enne svizzera ha attaccato due donne in un grande magazzino a Lugano, in Svizzera. La polizia cantonale non esclude che l’attacco sia avvenuto per motivazione terroristiche. 

L’agenzia Afp scrive che, stando ai primi elementi d’indagine, una giovane di 28 anni ha tentato di strangolare una delle due donne e poi ha ferito la seconda al collo con un coltello. Alcune persone presenti in quel momento sono riuscite a bloccare la 28enne, che è stata poi arrestata dalla polizia cantonale. Una delle vittime ha riportato ferite gravi ma non è in pericolo di vita. La polizia cantonale "non esclude motivazioni terroristiche e lavora in stretta collaborazione con l'Ufficio federale di polizia Fedpol, la polizia della città di Lugano e altre autorità competenti”.

Il sito TicinoOnline riferisce che secondo le loro informazioni "la donna avrebbe urlato anche "Allah akbar", circostanza riportata anche dal Corriere del Ticino.

Aggressione a Lugano, "sospetto attacco terroristico"

L’ufficio del procurate generale della Svizzera (OAG) ha aperto un’indagine su quello che ha definito “un sospetto attacco terroristico”, scrive l’agenzia Reuters. 

“Ero alla cassa quando ho sentito urlare, mi sono girata e ho visto una donna a terra, nel sangue. Altre persone cercavano di trattenere un’altra donna, la tenevano per i capelli, non ho visto bene ma aveva un coltello ed era grosso. La gente tutt’attorno scappava e c’era sangue ovunque. Sono scioccata”, è la testimonianza di una persona presente al momento dell’attacco riportata dal sito La Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due donne aggredite a Lugano, la polizia non esclude la pista terroristica

Today è in caricamento