rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
brutalità / Iran

Iran, curava manifestanti feriti: dottoressa rapita, torturata e uccisa

I manifestanti rimasti feriti nelle proteste evitano gli ospedali per paura di essere rintracciati e perseguitati: la dottoressa Aida Rostami li curava in incognito, e secondo media iraniani è stata rapita, torturata e uccisa. Ora la famiglia subisce le pressioni per nascondere la verità

Aida Rostami, dottoressa iraniana di 36 anni, è morta dopo essere stata rapita, torturata e uccisa. Come riporta il sito di informazione iraniano antiregime IranWire, il corpo senza vita di Aida Rostami è stato restituito alla famiglia con la motivazione ufficiale di "vittima di un incidente stradale". Rostami era scomparsa all'inizio della settimana. In realtà, i medici dell'obitorio hanno detto ai familiari della dottoressa di aver visto il corpo dilaniato con i segni tipici delle torture, in uno stato che smentirebbe l'ipotesi dell'incidente d'auto. La magistratura iraniana ha invece comunicato che "Aida Rostami è caduta ed è morta mentre discuteva con un uomo su un cavalcavia. La causa delle gravi ferite inferte al suo corpo è stata la caduta".

Le pressioni sulla famiglia di Aida Rostami

I manifestanti che vengono feriti nelle proteste deflagrate in seguito alla morte di Mahsa Amini non si rivolgono agli ospedali per timore di essere rintracciati e punti dal regime. Aida Rostami offriva le sue cure a chi aveva bisogno di assistenza "clandestina". Ora, la famiglia starebbe subendo pressioni dal governo per smentire la vicenda, rilasciando delle interviste a media filogovernativi. I famigliari di Aida Rostami stanno rifiutando.

IranWire rivela che alla famiglia di Aida Rostami sarebbe stato detto che avrebbero dovuto rilasciare un'intervista "obbligatoria" davanti alle telecamere per smentire la storia della morte di Aida, con minacce di intervento da parte della magistratura.

Iran, le ultime volontà di Majidreza prima di essere impiccato. Il video è virale

 Secondo IranWire, la famiglia ha visionato il corpo e ha notato gravi fratture alle mani, la parte destra del viso e il naso rotti e l'occhio sinistro chiuso da punti di sutura, oltre a diversi altri lividi sul resto del corpo.

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iran, curava manifestanti feriti: dottoressa rapita, torturata e uccisa

Today è in caricamento