Sabato, 31 Luglio 2021

Isis ha distrutto la moschea simbolo dello Stato Islamico

Nella storica moschea Al-Nuri di Mosul Abu Bakr al Baghdadi proclamò la nascita del califfato il 29 giugno 2014. Ora è un cumulo di maceri come il minareto "pendente" Al-Hadba

I miliziani dello Stato islamico hanno fatto saltare in aria la storica moschea Al-Nuri di Mosul, dove Abu Bakr al Baghdadi proclamò la nascita del califfato il 29 giugno 2014, e il minareto Al-Hadba.

“Le nostre forze stavano avanzando verso i loro obiettivi nella Città vecchia e quando sono arrivate a 50 metri della moschea al Nuri, l’Isis ha commesso un altro crimine storico, facendo saltare in aria la moschea Nuri e il minareto Hadba”, ha precisato in un comunicato il generale Abdulamir Yarallah, a capo dell’offensiva in corso a Mosul.

La distruzione della moschea al-Nuri e del minareto Al-Hadba di Mosul è “una dichiarazione ufficiale di sconfitta” da parte dei jihadisti dello Stato islamico dopo otto mesi di battaglia. E’ quanto ha detto il premier iracheno Haider al-Abadi, condannando la distruzione dei due siti simbolo della seconda città del Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Isis ha distrutto la moschea simbolo dello Stato Islamico

Today è in caricamento