Domenica, 13 Giugno 2021
Narcotraffico / Albania

Albania, poliziotto ucciso nel "villaggio della marjuana"

La vittima aveva 31 anni ed era un agente del reparto antidroga. Con lui sono rimasti feriti due colleghi che avevano fermato un'auto sospetta nel cuore di Lazarat

Il poliziotto ucciso. Sotto, i due colleghi feriti

LAZARAT (ALBANIA) - Un agente dell'antidroga ucciso e due feriti. E' questo il drammatico bilancio del blitz della polizia nel famoso villaggio di Lazarat, la "terra della marijuana". I tre agenti sono rimasti sorpresi in un'imboscata mentre si occupavano di fermare e controllare le macchine sospette in transito lungo la via principale del paese.

Immagine-70-7

LE VITTIME - A morire sotto i colpi di fucile esplosi da un'auto in corsa è stato un agente di 31 anni, Ibrahim Basha. I killer sono poi fuggiti verso il centro abitato più grande della zona, Gjirokastra, facendo così perdere le loro tracce. Immediatamente da Fier e da Tirana il governo ha inviato le truppe speciali per ampliare il raggio d'azione delle ricerche in quella che è la zona più pericolosa del paese, storicamente "feudo" del narcotraffico.

albania-2

IL TRAFFICO DI DROGA - Il villaggio di Lazarat è balzato agli onori delle cronache un anno fa quando la polizia, durante un assedio durato cinque giorni, ha distrutto 102 tonnellate e 530mila piante di marijuana. Oggi, nella zona, si calcola che ogni anno venga prodotta e commerciata droga per 6,4 miliardi di Euro, circa il 60 per cento in più del Pil annuale di tutta l'Albania.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albania, poliziotto ucciso nel "villaggio della marjuana"

Today è in caricamento