Lunedì, 8 Marzo 2021
Russia

Alexander Kagansky, lo scienziato morto dopo un volo dal 14esimo piano: ''Lavorava al vaccino anti-covid''

Il corpo senza vita del 45enne è stato trovato da una vicina: su di lui c'erano i segni di una colluttazione. Impegnato da sempre nella ricerca sul cancro, negli ultimi mesi si era dedicato alla battaglia contro il coronavirus 

Alexander Kagansky (Foto da Twitter)

Alexander ''Sasha'' Kagansky, uno scienziato di 45 anni molto conosciuto in Russia, e che al momento stava lavorando ad un vaccino contro il coronavirus, è stato trovato senza vita a San Pietroburgo. Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato da una vicina, sotto le finestre di un palazzo. 

Secondo l'agenzia di stampa russa Interfax, Kagansky è volato dal 14esimo piano, al momento della caduta era in mutande e sul suo corpo era stata inferta una coltellata. Un vero e proprio giallo per gli investigatori che stanno indagando sul caso.

L'ipotesi più accreditata al momento è quella dell'omicidio: oltre alla ferita da arma da taglio, nell'appartamento sono stati trovati i segni di una colluttazione. Un uomo di 45 anni è stato fermato ed posto sotto interrogatorio dalla polizia russa come sospettato del delitto.

aleksander-kaganskiy-twitter-2

Alexander Kagansky doveva la sua fama nell'ambiente scientifico grazie alla ricerca sul cancro, a cui aveva dedicato gran parte della carriera. Dopo aver lavorato per 13 anni in Scozia, ad Edimburgo, nel 2017 era tornato in patria per ricoprire il ruolo di assistente professore a Vladivostok. Di recente aveva anche lavorato come direttore del Centro di medicina genomica e rigenerativa presso l’Università Federale dell’Estremo Oriente russo, e negli ultimi mesi si era dedicato alla ricerca di un vaccino contro il Covid 19. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alexander Kagansky, lo scienziato morto dopo un volo dal 14esimo piano: ''Lavorava al vaccino anti-covid''

Today è in caricamento