rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
GIAPPONE / Giappone

Allarme a Fukushima: radiazioni aumentate di 18 volte

Il livello raggiunto è in grado di uccidere una persona esposta nel giro di quattro ore. Dieci giorni fa si era avuta invece notizia di una "fuga" di trecento tonnellate di acqua radioattiva, con il liquido che si è versato nelle vicinanze dell'impianto contaminando il suolo adiacente, creando pozzanghere e finendo nell'Oceano Pacifico

Non c'è pace a Fukushima: è notizia di oggi che il livello di radiazioni nei pressi del serbatoio che contiene acqua contaminata nella centrale è 18 volte più alto rispetto al 22 agosto, ovvero 1.800 millisievert all'ora. Una quantità in grado di uccidere una persona esposta nel giro di quattro ore. Lo ha annunciato l'operatore Tepco. Il 22 agosto il livello, presso lo stesso serbatoio, era di 100 millisievert/ora. La legge giapponese fissa la soglia massima di esposizione a 50 millisievert/ora per i lavoratori delle centrali.

DUEMILA DIPENDENTI DELLA CENTRALE A RISCHIO CANCRO

Dieci giorni fa si era avuta invece notizia di una "fuga" di trecento tonnellate di acqua radioattiva, con il liquido che si è versato nelle vicinanze dell'impianto contaminando il suolo adiacente, creando pozzanghere e finendo nell'Oceano Pacifico.

Lo tsunami su Fukushima. Immagini inedite scattate direttamente dalla centrale

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme a Fukushima: radiazioni aumentate di 18 volte

Today è in caricamento