rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
diplomazia / Russia

Russia-Cina, l'alleanza più forte del XXI secolo

Ai tempi della Guerra Fredda erano rivali, ma ora i loro interessi internazionali sono sempre più allineati. E il gasdotto è un segnale della nuova grande intesa

Appena eletto, il presidente Xi Jinping ha scelto Mosca. La capitale russa è la prima città straniera in cui si è recato come capo di stato, proprio mentre Mosca e Pechino si muovono per rafforzare una vera e propria partnership per il prossimo decennio. Sulla scena mondiale, sia la Russia e la Cina hanno un approccio simile, e la visita di Jinping è stata interpretata come un segno che la nuova amministrazione cinese è pronto a rafforzare i rapporti con la Russia.

In passato, i due paesi hanno avuto un rapporto difficile e politicamente ambiguo. Ai tempi della Guerra Fredda erano rivali, ma ora i loro interessi internazionali sono sempre più allineati.

"Penso che sia molto lusinghiero per la Russia avere il nuovo leader cinese in visita - dice Dimitry Babich, analista politico - ma non credo che la Russia e la Cina vogliano formare un qualche tipo di asse o, Dio non voglia, qualsiasi tipo di alleanza militare; ci sono molte ragioni per cui questo non succederà ma penso che il motivo principale è che se un tale asse si formasse, la Russia sarebbe lo 'junior partner' e a Mosca questo non andrebbe bene".

I due paesi hanno spesso usato insieme i loro diritti di veto al Consiglio di Sicurezza dell'ONU, spesso su questioni relative al Medio Oriente, dove hanno bloccato misure proposte dai paesi occidentali concernenti il ??conflitto siriano. Cina e Russia condividono anche un lungo confine e hanno cercato di rafforzare la propria influenza regionale come contrappeso agli Stati Uniti. E oltre ad essere membri permanenti del Consiglio di Sicurezza, i due paesi hanno lavorato fianco a fianco nel G20.

Il Presidente Xi Jinping ha parlato di legami commerciali durante la sua visita a Mosca. I due paesi hanno interessi economici in rapida crescita. Il commercio bilaterale è più che raddoppiato negli ultimi cinque anni e ha raggiunto 83 miliardi di dollari nel 2012, ma il volume degli scambi è ancora basso rispetto agli altri partner commerciali. È cinque volte inferiore al commercio della Russia con l'Unione europea, e anche inferiore al commercio della Cina con gli Stati Uniti. Ma la parole chiave ora è "energia": il commercio di energia è considerato un mercato dalle grandi potenzialità per i due paesi.

La Russia è, naturalmente, il più grande produttore mondiale di energia e la Cina il più grande consumatore. I due paesi stanno pensando a un gasdotto che in futuro potrebbe fornire 38 miliardi di metri cubi di gas russo all'anno alla Cina

Roderic Wye, esperto di questioni cinesi, sintetizza così il senso dell'incontro tra Putin e Jinping: "Sul tavolo c'è stato il progetto del gasdotto, senz'altro. Ma la visita ha anche un valore simbolico: i due paesi vogliono dimostare che non sono legati in maniera eccessiva agli Stati Uniti". Fonte: Al Jazeera

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russia-Cina, l'alleanza più forte del XXI secolo

Today è in caricamento