Trovato morto in albergo lo chef Andrea Zamperoni: fermata una donna

E' stato trovato morto lo chef italiano. Lo ha reso noto il ristorante Cipriani Dolci per il quale il 33enne lavorava. La polizia attende i risultati della autopsia

Era scomparso nel nulla da alcuni giorni. E' stato trovato morto a New York lo chef italiano Andrea Zamperoni. Lo ha reso noto il ristorante Cipriani Dolci per il quale il 33enne chef lavorava. "Con tristezza abbiamo appreso che Andrea Zamperoni, un amato e rispettato membro della squadra Cipriani da molti anni, che era scomparso domenica, è stato trovato morto", si legge in una dichiarazione di Cipriani Dolci alla Nbc. "Suo fratello è travolto dal dolore e non potrà rilasciare nessuna dichiarazione - continua il comunicato del ristorante - abbiamo fiducia nel fatto che la polizia di New York stia facendo tutti gli sforzi per indagare e portare chiarezza su questa tragica situazione".

Trovato morto a New York lo chef Andrea Zamperoni

"La famiglia di Andrea sarà nei nostri pensieri e nelle nostre preghiere e rispetteremo la loro privacy in questo momento difficile - conclude Cipriani Dolci - Andrea era una persona responsabile, di buon cuore, gentile ed un grande lavoratore che mancherà immensamente a tutti noi". Secondo quanto riporta il sito del New York Post, Zamperoni sarebbe stato trovato morto in una stanza di un albergo-ostello, il Kamway Lodge & Tavern, ad Elmhurst, nel Queens, zona dove lo chef italiano abitava, verso le 8.30 di sera dalla polizia che era stata chiamata per la presenza di un uomo privo di sensi. La polizia attende i risultati della autopsia per determinare le cause della morte, che al momento non sono ancora note. Il cadavere era avvolto in una coperta.

Aggiornamento ore 14.40 - Gli agenti che hanno trovato il corpo senza vita di Andrea Zamperoni in una stanza di un motel del Queens hanno fermato una donna. E' quanto riporta Cbs News New York che ha trasmesso le immagini, riprese dalle telecamere di sicurezza, dell'intervento della polizia. Le immagini ottenute da Cbs2 mostrano una donna in manette che viene fatta salire su un'auto della polizia. Le fonti della polizia hanno riferito che il corpo del 33enne italiano era avvolto in una coperta e lasciato per terra "come se qualcuno stesse per disfarsene". Ma una donna avrebbe chiamato la polizia prima che questo potesse avvenire. Gli agenti, sempre secondo queste fonti, non avrebbero rivelato segni di traumi sul corpo.

Zamperoni lavorava al ristorante di Grand Central da circa un anno, ma era nel gruppo dal 2008, nei nostri ristoranti di Londra, Miami, Abu Dhabi. "Non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse capitare proprio alla nostra famiglia", dice la mamma di Andrea Zamperoni. Nella cittadina lodigiana tutti parlano di una famiglia molto unita, in cui i due fratelli gemelli, Andrea e Stefano, hanno deciso di intraprendere la stessa professione andando all'estero ma tornando spessissimo a casa per qualche giorno per trovare il padre, la madre e l'anziana nonna.

Funerali Andrea Zamperoni, lutto cittadino a Casalpusterlengo

Il Comune di Casalpusterlengo proclamerà lutto cittadino il giorno dei funerali di Andrea Zamperoni, lo chef originario della cittadina il provincia di Lodi trovato morto ieri a New York. Lo annuncia il sindaco Elia Delmiglio, contattato dall'Adnkronos. "E' presto per fare altri atti", spiega dopo aver fatto visita questa mattina alla famiglia. I funerali non sono ancora stati fissati. In questi giorni nella cittadina è in corso la sagra di San Bartolomeo, patrono di Casalpusterlengo. "Ci sarà un minuto di silenzio nel corso della sagra per ricordare Andrea", conclude il sindaco.

Andrea Zamperoni scomparso a New York: nessuna notizia dello chef italiano del Cipriani 

"Abbiamo aperto un'indagine conoscitiva dopo la denuncia di scomparsa da parte della madre, poi modificatasi con la morte di Andrea Zamperoni. E' un atto dovuto, l'indagine conoscitiva serve a capire se c'è reato e quindi le condizioni di procedibilità", ha fatto sapere all'Adnkronos il procuratore di Lodi Domenico Chiaro sottolineando: "L'apertura di un'indagine conoscitiva ci consente di chiedere ufficialmente informazioni all'autorità competente estera per capire meglio cosa è successo, se c'è un reato e se è perseguibile anche in Italia. Le attività investigative in Usa sono tempestive e puntuali, però, meglio comunque esserci e chiedere informazioni che non farlo". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 10 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Michelle Hunziker, il gesto 'contro' Marica Pellegrinelli dopo l'addio a Ramazzotti

  • "Salvini deve andare a fare in c***": sconcerto in tv su La7

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Sondaggi, sorpresa sul podio: chi sale e chi scende tra Lega, Pd e M5s

Torna su
Today è in caricamento