Giovedì, 5 Agosto 2021
Mondo Germania

Angela Merkel verso l'Onu: "Sarà lei il segretario generale dal 2017"

Da mesi le voci circolano con inisistenza, e non sembrano esserci all'orizzonte candidati più autorevoli e da Berlino arrivano indiscrezioni secondo cui Angela Merkel sarebbe poco propensa a lottare per un quarto mandato in patria

È la candidata ideale secondo molti: Angela Merkel potrebbe succedere a Ban Ki Moon dall'inizio del 2017 come Segretario Generale dell'Onu.

La politica di accoglienza dei migranti portata avanti negli ultimi mesi dalla Cancelliera tedesca sarebbe il migliore biglietto da visita per strappare consensi e approvazioni all'interno di quell'Assemblea Generale chiamata, a settembre a ratificare le candidature proposte dal Consiglio di Sicurezza.

Da mesi le voci circolano con inisistenza, e non sembrano esserci all'orizzonte candidati più autorevoli. L'Onu, che come scrive oggi il Giornale è da sempre devota alle regole del «politicamente corretto», era da tempo alla ricerca di un candidato donna proveniente, possibilmente, da quelle regioni dell'Europa Orientale che non hanno mai espresso un Segretario Generale. Da Berlino arrivano indiscrezioni secondo cui Angela Merkel sarebbe poco propensa a lottare per un quarto mandato in patria. 

"È donna, cresciuta nella Germania orientale, dell'est europeo. Inoltre, capisce intuitivamente il presidente russo Vladimir Putin, che era di stanza a Dresda in qualità di ufficiale del Kgb quando il Muro è crollato, potrebbe avere una capacità unica di mediare tra Russia e Stati Uniti", ha scritto di recente il New York Times.

Dovrà battere la concorrenza di Irina Bokova, direttrice generale dell'Unesco, e Kristalina Georgieva, commissario dell'Ue. In corsa anche l'ex primo ministro della Nuova Zelanda, Helen Clark, e il nuovo ministro degli esteri, Susana Malcorra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Merkel verso l'Onu: "Sarà lei il segretario generale dal 2017"

Today è in caricamento