rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Mondo Ucraina

La deputata alla frontiera per aiutare gli ucraini in fuga dalla guerra

Di fronte alla guerra della Russia in Ucraina e all'emergenza dei profughi, la parlamentare verde Hirvonen è al campo di Medyka, frontiera polacco-ucraina, per dare una mano

MEDYKA, POLONIA - E' arrivata a Medyka, cittadina di frontiera tra la Polonia e l'Ucraina, per vedere la situazione con i propri occhi. Ma, una volta giunta qui, non ha potuto starsene con le mani in mano e si è messa ad aiutare i volontari. Lei è Annika Hirvonen, capogruppo dei Verdi al parlamento svedese. 

La incontriamo mentre aspetta un collega, il parlamentare europeo Jakop Dalunde, accanto ad un punto assistenza. Intorno c'è il via vai di ucraini in fuga dalla guerra, poco più in là una ragazza sta parlando al megafono in ucraino per spiegare a chi è appena arrivato a piedi dove può ricevere pasti caldi e vestiti, dove può aspettare un pullman e così via. "Sono venuta qui per vedere quello che succede. Ma quando siamo arrivati, ci siamo semplicemente dati da fare", ci dice.

Hirvonen, all'interno dei Verdi svedesi, si occupa in particolare proprio di politiche migratorie. "E' in corso un grande dibattito in Svezia - ci racconta - sul tema dei rifugiati, da quando è scoppiata la guerra in Ucraina. Prima alcuni avevano una visione chiusa, ora invece siamo tutti pronti a fare qualcosa. Speriamo che questo cambio di mentalità sia duraturo, perché ci sono anche altre emergenze e ce ne saranno".

Non fa quasi in tempo a terminare il discorso. Il suo collega arriva trafelato: "Dobbiamo andare", le dice. Ci saluta rapidamente. C'è sempre tanto da fare quando arrivano migliaia di rifugiati ogni giorno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La deputata alla frontiera per aiutare gli ucraini in fuga dalla guerra

Today è in caricamento