Lunedì, 27 Settembre 2021
IL WEB IN RIVOLTA

Per l'Fbi gli hacker di Anonymous sono terroristi

L'attivista del collettivo di hacker Jeremy Hammond è stato inserito nella "lista nera" della polizia federale Usa. Tutto è partito da un documento top secret, rubato ai server del Fbi

E' cominciato tutto perché qualche hacker ha rubato dal server dell'Fbi di New York un documento in cui si legge che Jeremy Hammond, attivista di Anonymous, è stato classificato come "possibile membro di un'organizzazione terroristica". Una scoperta che ha scioccato i redattori del Daily Dot, la rivista che riporta la notizia, a cui il documento è stato consegnato. 

Tutto come nei film di spionaggio. Nell'intestazione del documento i legge "distruggere dopo averlo usato" e la sua introduzione è questa: "Non informate questi individui che si trovano su una lista di terroristi".  Il documento risale a qualche settimana prima dell'arresto di Hammond e fa intuire che il pirata informatico sia stato inserito nella lista centrale. Tuttavia nel file non sono contenuti i motivi per i quali sia stato inserito nella watchlist della polizia federale.

Diversi attivisti per i diritti e per le libertà civili hanno condannato la mossa, dicendo che non c'è alcun motivo per prendere di mira Hammond in questo modo. L'attivista era stato arrestato nel marzo 2012 e condannato il novembre del 2013 a 10 anni di detenzione per alcuni dei suoi attacchi hacker insieme al collettivo di pirati informatici. Tra le azioni in cui ha avuto un ruolo centrale c'è quella in cui sono state rubate 5 milioni di email dalla società di intelligence privata, Stratfor. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'Fbi gli hacker di Anonymous sono terroristi

Today è in caricamento