Mercoledì, 20 Gennaio 2021

Attentato a Strasburgo, l'italiano ferito è Antonio Megalizzi: "E' in coma"

Trentino, giornalista e conduttore radiofonico che lavora a Europhonica, è tra le persone ferite dopo la sparatoria al mercatino di Natale. La Farnesina è in contatto con la famiglia

Antonio Megalizzi | Foto Twitter

Antonio Megalizzi è il giovane giornalista italiano tra i feriti dell'attentato di ieri sera a Strasburgo, dove un uomo ha aperto il fuoco sulla folla che si trovava al mercatino di Natale. A riferirlo è il deputato europarlamentare del Pd Brando Benifei, rimasto all'interno del Parlamento, chiuso dalla polizia. "Ho notizia purtroppo di un giovane giornalista radiofonico italiano che conosco fra i feriti - scrive Benifei sul proprio profilo Facebook - spero non grave". Anche la Farnesina ha confermato il ferimento di un connazionale. L'Unità di Crisi, riferiscono fonti del Ministero degli Affari Esteri, continua a lavorare, in raccordo con la rete diplomatica italiana in Francia e con le autorità francesi e sta prestando ogni possibile assistenza ai connazionali presenti a Strasburgo.

Antonio Megalizzi ferito nell'attentato a Strasburgo

Antonio Megalizzi, 28 anni, è originario di Trento. Ferito alla testa, è in gravi condizioni. "Le ultime notizie non sono buone, Antonio è in coma. Stamattina i medici avevano detto di volerlo operare ma, per ora, non si è potuto procedere a causa della posizione del proiettile". Così all'Adnkronos Danilo Moresco, papà di Luana, fidanzata di Antonio Megalizzi. La famiglia di Antonio, insieme a Luana, è partita per Strasburgo ieri sera appena avuta notizia dell'attentato. "Inizialmente - racconta Moresco - la situazione sembrava molto più semplice. Non abbiamo avuto da subito la percezione della gravità della situazione. Questo viaggio - aggiunge - doveva essere per lui una bella esperienza professionale, di arricchimento. E invece è capitato nel posto sbagliato nel momento sbagliato".

Megalizzi è un giornalista e conduttore radiofonico che lavora a Europhonica, un progetto radio legato al mondo universitario: era a Strasburgo per seguire l'assemblea plenaria dell'Europarlamento. Al momento dell'attentato, il ragazzo si trovava insieme ad alcune colleghe della stessa radio rimaste illese. I tre cronisti si stavano recando al mercatino quando Antonio sarebbe stato raggiunto da un proiettile. E sarebbe stata proprio una delle ragazze ad aver dato la notizia alla famiglia e alla fidanzata del giovane: "Non voglio dire una cosa per un'altra. Sono scioccata, ho i ricordi molto confusi - ha detto al Tg Trento una delle due amiche di Megalizzi che era con lui in strada -. So solo che eravamo in strada...". Intanto, sul ferimento del giovane, la procura di Roma ha aperto un fascicolo, coordinato dall'aggiunto Francesco Caporale e dal pm Tiziana Cugini, nel quale si ipotizzano i reati di strage e attentato con finalità di terrorismo.

brando benifei-2

L'emittente Europhonica, in un post pubblicato su Facebook mercoledì mattina, ha rilasciato la seguente dichiarazione a proposito di Antonio Megalizzi: "Riguardo allo staff italiano di Europhonica a Strasburgo e al collega ferito: non possiamo confermare alcuna notizia sulla sua salute attuale. Chiediamo ai colleghi della stampa di rispettare la privacy del nostro collega. Saremo pronti a comunicare qualsiasi notizia verificata appena la avremo". E' "addolorato e in apprensione" per il suo concittadino, Alessandro Andreatta, sindaco di Trento, città di origine di Megalizzi. "Come città ci stringiamo intorno a lui e facciamo il tifo perché possa superare questa prova e momento difficile", afferma all'Adnkronos il primo cittadino, che segue la vicenda "attraverso il nostro commissario di governo, la Farnesina e il console francese". "Già due anni fa siamo stati toccati per quanto avvenne a Berlino perché noi siamo gemellati con Berlino Charlottenburg dove ci fu l'attacco terroristico con 12 morti e una cinquantina di feriti - sottolinea il sindaco di Trento -. Allora la città fu toccata per il gemellaggio con Berlino Charlottenburg, ora è nuovamente ferita addirittura con il coinvolgimento di un nostro concittadino". Per ora il primo cittadino non ha avuto contatti con la famiglia del giornalista: "Sapremo farci presenti a tempo debito, rispettiamo ora la preoccupazione e il dolore della famiglia".

Nell’attacco di martedì sera nel centro della città che ospita la sede del Parlamento europeo sono morte tre persone. Si tratta di un bilancio provvisorio.

Chi è Cherif, il presunto killer di Strasburgo

Ferito dall'attentatore in fuga

A quanto apprende l'Adnkronos, Antonio Megalizzi ieri sera stava passeggiando in una strada vicina a quella dove si tiene il mercatino di Natale a Strasburgo, quando è stato ferito da un proiettile. Il giornalista radiofonico di 28 anni era in compagnia di due colleghe quando ''da un angolo è spuntato l'attentatore", che molto probabilmente era in fuga. L'attentatore ha colpito Megalizzi e un altro ragazzo franco-polacco, che è caduto a terra insieme a lui, e di cui al momento non si hanno notizie. Le due colleghe di Megalizzi sono riuscite a rifugiarsi nel sottoscala di un bar. Entrambe le ragazze sono sotto choc.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato a Strasburgo, l'italiano ferito è Antonio Megalizzi: "E' in coma"

Today è in caricamento