Antonio Megalizzi in coma farmacologico, ore di angoscia a Strasburgo: "Bisogna aspettare"

E' in coma il giovane giornalista italiano che lavora alla radio 'Europhonica'. Le colleghe hanno raccontato di essersi trovate di fronte il terrorista all'improvviso: "Il killer ha preso la mira puntandoci la pistola alla testa"

Ansa

Mentre è in corso la caccia all'uomo in tutta Europa, lotta tra la vita e la morte il giovane giornalista italiano Antonio Megalizzi, di Trento, 28 anni, che lavora alla radio 'Europhonica'."Le ultime notizie non sono buone, Antonio è in coma - ha detto all'Adnkronos Danilo Moresco, papà della fidanzata Luana -. I medici avevano detto di volerlo operare ma, per ora, non si è potuto procedere a causa della posizione del proiettile". La famiglia di Antonio, insieme a Luana, è partita per Strasburgo appena avuta notizia dell'attentato. "Inizialmente - racconta Moresco - la situazione sembrava molto più semplice. Non abbiamo avuto da subito la percezione della gravità della situazione. Questo viaggio - aggiunge - doveva essere per lui una bella esperienza professionale, di arricchimento. E invece è capitato nel posto sbagliato nel momento sbagliato". 

Antonio Megalizzi in coma farmacologico

Il Corriere del Trentino raccoglie le poche parole del padre di Antonio Megalizzi: "Come si può essere forti in un momento così? È durissima, Antonio è in coma, in coma. Non riesco nemmeno a parlare dal dolore". Megalizzi ha un proiettile alla base del cranio, vicino alla spina dorsale. Resta in terapia intensiva, non ci sono buone notizie nelle ultime ore. Le condizioni sono gravissime. 

"Antonio è stazionario in coma farmacologico, ci sono da attendere 48 ore per capire se reagisce, quindi tutto oggi e tutto domani". Lo ha detto all'Adnkronos Danilo Moresco, il padre di Luana, la fidanzata. "Sono appena rientrato a casa - ha aggiunto - sono stato lì in ospedale fino all'una della notte scorsa".

Le amiche: "Il killer si è appoggiato al muro e ha preso la mira"

"Ce lo siamo trovato di fronte. Quell'uomo si è fermato, si è appoggiato al muro e ha preso la mira puntandoci la pistola alla testa. Era freddo, lucido". E' questa, a quanto apprende l'Adnkronos, la ricostruzione dei momenti di terrore vissuti da Caterina Moser e Clara Stevanato, le due colleghe e amiche del giornalista radiofonico Antonio Megalizzi. Le due ragazze, a chi ha avuto modo di sentirle, hanno raccontato che ieri sera erano con Antonio Megalizzi e con un altro ragazzo polacco. Hanno raccontato di essersi trovate di fronte il terrorista all'improvviso. Quando hanno visto l'uomo che gli puntava la pistola sono scappate ma un colpo ha raggiunto Antonio. Le due giovani, che sono ancora sotto choc e terrorizzate, si sono rifugiate ieri al Parlamento europeo per cercare un po' di conforto e sono state accolte dagli eurodeputati italiani. Le giovani sono rimaste negli uffici del Parlamento tutto il giorno.

Caccia al killer di Strasburgo, è allerta anche in Italia: "Armato e pericoloso"

La procura di Roma ha aperto un fascicolo

La fidanzata, raggiunta al telefono dall'Adnkronos, tra le lacrime, si è limitata a dire di non voler parlare. Si trova, ora, a Strasburgo, insieme ai genitori e alla sorella di Antonio, ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Figlia di un noto ristoratore di San Michele all'Adige, in Trentino, la ragazza è stata candidata per Forza Italia alle ultime provinciali. Anche i parenti calabresi di Antonio sono in grande apprensione per le sue condizioni. "Antonio è il figlio di mia nipote - ha detto all'Adnkronos la prozia, che vive nel reggino, la stessa provincia di cui sono originari anche i nonni di Antonio - Mia nipote e il marito sono partiti per Strasburgo". "Siamo parenti lontani, i nostri nonni erano cugini, lui è originario di queste parti - ha detto all'Adnkronos una cugina alla lontana del giovane -. L'ultima volta ci siamo visti la scorsa estate, credo fosse agosto. Abbiamo più o meno la stessa età e abbiamo amicizie in comune". La nonna di Antonio è originaria del reggino. "Antonio è garbatissimo, è educatissimo". La procura di Roma ha aperto un fascicolo dopo il ferimento di Megalizzi. Si ipotizzano i reati di strage e attentato con finalità di terrorismo.

Attentato a Strasburgo, l'italiano ferito è Antonio Megalizzi: "E' in coma"

"Sono profondamente addolorato per le condizioni di salute critiche del nostro connazionale Antonio Megalizzi, ferito gravemente nell'attentato di Strasburgo. Seguo con apprensione l'evolversi delle sue condizioni ed esprimo la mia vicinanza ai familiari". Lo scrive su Twitter il premier Giuseppe Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Ladri in casa di Luca Argentero: "Mi hanno rubato il Telegatto". Un follower lo gela

Torna su
Today è in caricamento