rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
La storia / Stati Uniti d'America

A 94 anni decide di visitare tutti i continenti del mondo: "Se rallenti, non fai nulla"

I viaggi in giro per il mondo di "nonna Joy Ryan" in compagnia del nipote sono diventati virali: ha ottenuto il passaporto all'età di 91 anni ma ha già visitato tutti i 63 parchi nazionali degli Stati Uniti

È già diventata la persona più anziana del mondo a visitare tutti i 63 parchi nazionali degli Stati Uniti,  ma non ha intenzione di fermarsi. All'età di 94 anni "nonna Joy Ryan" - come è ormai celebre sui social - ha deciso di visitare tutti e 7 i continenti insieme al suo fedele compagno di viaggio, il nipote 42enne Brad Ryan.

Il duo è diventato virale con la pagina Instagram "Grandmajoysroadtrip", nella quale documentano le loro avventure in giro per il mondo. "Non mi restano molti anni, quindi ci si butta a capofitto", ha detto nonna Joy alla Cnn. "Se rallenti, non fai nulla".

La prima montagna scalata a 85 anni, il passaporto a 91

La pensionata ha ottenuto per la prima volta il passaporto all'età di 91 anni, ma ha già viaggiato molto più di tante persone arrivando a spuntare tutti i parchi nazionali statunitensi (ben 63) e tre continenti insieme al nipote. Ma tra i due la relazione non è sempre stata idilliaca. Dopo il divorzio dei genitori, Brad Ryan non ha avuto alcun rapporto con sua nonna per dieci anni. 

joy ryan instagram  nipote-2

Poco dopo essersi riavvicinati, Ryan ha saputo che Joy non era mai stata su una montagna. "Era uno dei suoi rimpianti", ha spiegato all'emittente statunitense. "I suoi viaggi erano stati limitati a poche gite in Florida con mio nonno, quando era ancora vivo. La sua visione del mondo era sempre quella che vedeva su 'Travel Channel' o al telegiornale". Così il giovane ha proposto alla nonna paterna un fine settimana nel parco nazionale "Great Smoky Mountains" tra la Carolina del Nord e il Tennessee. Da quel breve viaggio è partito tutto. 

L'uomo più vecchio del mondo e il suo segreto della longevità: "Cosa mangio e quanto bevo"

Viaggiare con una persona così anziana verrebbe vissuto da molti come una limitazione. Ma, secondo Ryan, procedere lentamente lungo gli itinerari "ha reso l'esperienza di stare all'aria aperta molto più ricca". La lentezza, ha spiegato, permetti di "assorbire" tutto in modo più significativi."Finalmente non stavo correndo attraverso i luoghi che stavo visitando. Mi stavo davvero prendendo il tempo per apprezzare i dettagli più piccoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 94 anni decide di visitare tutti i continenti del mondo: "Se rallenti, non fai nulla"

Today è in caricamento