Lunedì, 1 Marzo 2021
Spagna

Valencia "porto aperto", 2300 persone pronte ad accogliere Aquarius

Le autorità spagnole ridurranno al massimo il tempo che i migranti dovranno trascorrere nel porto, per trasferirli più velocemente possibile nei centri di accoglienza

ANSA/KARPOV/SOS MEDITERRANEE

Valencia è pronta ad accogliere i migranti salvati dalla nave Aquarius nel Mediterraneo centrale, al largo delle coste libiche. Le autorità spagnole hanno approntato un dispositivo di 2300 persone per accogliere la nave con a bordo i 630 migranti recuperati sabato scorso. L'arrivo è previsto domenica a metà mattinata. Lo ha reso noto il vice direttore per le emergenze della Generalitat Valenciana, Jorge Suarez, spiegando che i primi a salire sulla nave saranno gli addetti portuali ed il personale sanitario.

Aquarius, domenica sbarco a Valencia

"Tenendo conto quanto è durata la traversata, hanno sofferto molto e denunciano uno stato di affaticamento", ha detto Suárez. Sono mille i volontari della Croce Rossa spagnola mobilitati, 400 poliziotti nazionali, un centinaio della Guardia Civile, 400 interpreti più una settantina di interpreti del tribunale e circa 150 funzionari del dipartimento autonomo della Sanità. A questo si aggiungono circa 600 giornalisti che si sono accreditati per assistere all'arrivo della nave in porto, si legge sul sito di El Pais.

Migranti, Salvini non abbassa i toni: "Le navi delle Ong si cerchino altri porti" 

Lo sbarco dalla nave procederà a gruppi di 20 persone - ha spiegato ancora il funzionario valenziano che si sta coordinando per l'"Operación Esperanza' insieme alla Croce Rossa - e si effettuerà un controllo medico preliminare per verificare i casi in cui sarà necessario il ricovero. Ad ogni migrante verrà assegnato un numero di identificazione sanitaria e sarà garantita assistenza legale, con l'ausilio appunto di interpreti dall'inglese, il francese e l'arabo.

L'auspicio - ha detto ancora Suárez - è quello di ridurre al massimo il tempo che i migranti dovranno trascorrere nel porto, per trasferirli più velocemente possibile nei centri di accoglienza.

Francia accoglierà parte dei migranti

La Spagna ha annunciato che accetterà l'offerta da parte della Francia di accogliere dei migranti dell'Aquarius, dopo il vaglio della loro situazione in Spagna. "Il governo francese collaborerà con il governo spagnolo nell'accoglienza dei migranti dell'Aquarius", ha annunciato il vicepresidente del governo spagnolo, Carmen Calvo, in un comunicato.

Le storie dei migranti: "Quel ragazzo cercava disperatamente la moglie incinta" 

Secondo Madrid, "la Francia accetterà i migranti che, dopo il loro arrivo al porto di Valencia e una volta applicati tutti i protocolli previsti dalla procedura di accoglienza, esprimeranno il desiderio di andare in quel paese". La Francia si è detta pronta ad accogliere i migranti dell'Aquarius "che rispondono ai criteri del diritto d'asilo".

Cei: "Migranti, Italia non può essere lasciata sola"

L'Italia non può essere lasciata sola ad affrontare la questione migratoria, serve la "responsabilità" di tutti. "Risposte prefabbricate e soluzioni semplicistiche" hanno l'effetto di rendere la questione "inutilmente ancora più incandescente". Lo ammonisce il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, in un messaggio sulla questione migranti e sulle responsabilità collettive.

Toninelli: "Guardia Costiera sta recuperando 500 naufraghi"

"L'Italia, che davanti all'emergenza ha saputo scrivere pagine generose e solidali - ammonisce il card. Bassetti - non può essere lasciata sola ad affrontare eventi così complessi e drammatici. Proprio perché crediamo nell'Europa, non ci stanchiamo di alzare la voce perché questa sfida sia assunta con responsabilità da tutti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valencia "porto aperto", 2300 persone pronte ad accogliere Aquarius

Today è in caricamento