Mercoledì, 22 Settembre 2021
Mondo Argentina

Argentina, l'arbitro lo espelle: calciatore lo uccide in campo

Il fatto è accaduto nella regione di Cordoba durante una partita di un torneo minore. La vittima, Cesar Flores, 48 anni, è morta in campo

E' stato espulso per un brutto fallo ai danni di un avversario. Pochi minuti negli spogliatoi, poi è tornato in campo e ha ucciso l'arbitro a colpi di pistola. Il drammatico episodio è avvenuto domenica scorsa in Argentina, durante una partita di un torneo minore nella provincia di Cordoba.

"E' accaduto tutto durante la partita" hanno spiegato fonti della polizia all'agenzia Efe riportate dal Mirror. "Il giocatore era particolarmente arrabiato e ha recuperato una pistola che aveva nel borsone per poi usarla per uccidere l'arbitro". 

La vittima, Cesar Flores di 48 anni, è stata raggiunta da tre colpi di pistola: uno alla testa, uno al collo e un altro al petto. Colpito anche un altro giocatore, Walter Zarate di 25 anni, che è stato immediatamente soccorso ed è fuori pericolo. Dopo l'omicidio il calciatore si è dato alla fuga ed è ricercato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Argentina, l'arbitro lo espelle: calciatore lo uccide in campo

Today è in caricamento