rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
RUSSIA / Russia

Preservativi pieni di cocaina in pancia: prete arrestato

Un prete colombiano era appena atterrato da Bogotà all'aeroporto di Mosca. I doganieri si sono insospettiti per il suo strano nervosismo ai controlli. Sottoposto ad esami radiografici, l'incredibile scoperta

Era appena atterrato a Mosca con un volo proveniente da Bogotà. Nel suo stomaco, 13 preservativi pieni di cocaina ed altri 5 in valigia.

Ma stavolta non si tratta di uno dei soliti "corrieri della droga" bensì di un prete - Fabio Ricardo Rodrigues - di una chiesa anglicana colombiana.

Insospettiti dal suo inspiegabile nervosismo all'arrivo all'aeroporto Sheremetevo di Mosca, i doganieri lo hanno fermato, perquisito e sottoposto ad esami radiografici, scoprendo il prezioso carico.

In tutto 780 grammi di cocaina ingoiati dopo essere stati inseriti all'interno di alcuni preservativi. A nulla è valsa la sua difesa: "E' stato un gruppo mafioso a costringermi

a compiere questo atto, non avevo scelta", ha spiegato il prete in dichiarazioni trasmesse dalla tv Rossia 24.

Ora il prete è in carcere e rischia da 10 a 15 anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preservativi pieni di cocaina in pancia: prete arrestato

Today è in caricamento