Cesare Battisti, il Brasile ordina l'arresto: "Pericolo di fuga". Ma lui non si trova

Sarebbe un primo deciso passo verso l'estradizione in Italia. Battisti vive in libertà in Brasile dal 2010. Ma ora Bolsonaro ha il potere di rivedere l'atto di Lula. I vicini di casa a Cananeia: "Non lo vediamo da settimane, non c'è"

Foto: Ansa (repertorio)

Il giudice Luis Fux dell'Alta corte federale ha disposto l'arresto di Cesare Battisti, il terrorista per il quale l'Italia ha chiesto al Brasile l'estradizione affinché sconti l'ergastolo. La notizia appare su tutti i principali organi di stampa del Brasile dopo essere stata anticipata dalla Tv Globo. Il giudice ha disposto l'arresto di Battisti per evitare il pericolo di fuga. Ma secondo alcuni vicini, l'italiano non si trova nella sua casa di Cananeia. "E' da novembre che non lo vediamo", ha detto un testimone all'inviata di TV Globo.

Battisti vive in libertà in Brasile dal 2010, quando ha ottenuto il permesso dal presidente Luiz Inacio Lula da Silva di rimanere nel Paese sudamericano. Attualmente risiede a Cananeia, sulla costa dello stato di San Paolo. Nella decisione, viene sottolineato che l'attuale presidente della Repubblica Jair Bolsonaro ha il potere di rivedere l'atto di Lula e decidere se Battisti può rimanere in Brasile o essere rimandato in Italia per scontare la pena detentiva.

Chi è Cesare Battisti, in fuga dall'Italia dal 1981

Le tappe del caso-Battisti

L'arresto di Cesare Battisti era stato chiesto dalla procuratrice generale del Brasile, Raquel Dodge, per "evitare il rischio di fuga e assicurare una eventuale estradizione", secondo un comunicato diffuso dalla stessa Procura. Formalmente, il giudice Fux ha revocato così una misura a favore di Battisti, che lui stesso aveva disposto un anno fa. 

A questo proposito il giudice Fux ha ricordato quando nell'ottobre 2017 Battisti è stato fermato a Corumba, sulla frontiera con la Bolivia, mentre, secondo quanto dichiarato dalle autorità, cercava di attraversare il confine con dollari ed euro non dichiarati. Il Tribunale Supremo brasiliano aveva votato già nel 2010 per estradizione di Battisti, condannato in Italia per quattro omicidi, ma l'allora presidente Luiz Inacio Lula da Silva la negò concedendogli lo status di rifugiato. Sottolineando la natura "strettamente politica" di quella decisione, il giudice Lux ha quindi affermato che il nuovo presidente potrà rivederla. "E' nella stessa natura degli atti prodotti nell'esercizio del potere sovrano la loro reversibilità", scrive il giudice.

Cosa sostengono gli avvocati di Battisti

Gli avvocati di Battisti ovviamente sostengono che quella decisione di Lula di negare l'estradizione sia irrevocabile. In attesa comunque di leggere il dispositivo della decisione del giudice, per il momento non hanno rilasciato commenti, si legge ancora sui giornali brasiliani, dove si ricorda che ora i legali potranno presentare un ricorso urgente per evitare l'arresto.

Tv Globo riferisce la richiesta di arresto è immediatamente esecutiva. Quando venne eletto, il presidente Bolsonaro, rispondendo al messaggio di congratulazioni del ministro dell'Interno Matteo Salvini, aveva promesso che presto Battisti sarebbe stato "restituito" all'Italia.

Perché il presidente brasiliano può estradarlo in Italia

Bonafede cauto: "Aspettiamo arresto ed estradizione"

I primi commenti dall'Italia sono all'insegna della massima prudenza. "Saremo pienamente soddisfatti solo quando Battisti sarà arrestato ed estradato in Italia". Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, sulla sua pagina Facebook. "È la notizia che aspettavamo, quello per cui il Ministero della giustizia sta lavorando da tempo".

Scambio di tweet Bolsonaro-Salvini

"Può contare su di noi!": così il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha risposto al tweet pubblicato dal ministro dell'Interno italiano, Matteo Salvini, dopo che la Corte suprema brasiliana ha ordinato l'arresto di Battisti, "in vista della sua estradizione" in Italia. "Un ergastolano che si gode la vita sulle spiagge del Brasile, alla faccia delle vittime, mi fa imbestialire - ha scritto Salvini - renderò grande merito al presidente @jairbolsonaro se aiuterà l`Italia ad avere giustizia, 'regalando' a Battisti un futuro nelle patrie galere". "Grazie per la vostra considerazione, ministro dell`Interno italiano", ha risposto su Twitter Bolsonaro, auspicando che tutto si normalizzi in tempi brevi riguardo a "questo terrorista assassino difeso da compagni di idee brasiliani!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

battisti ansa infografica-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 8 agosto 2020

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi martedì 11 agosto 2020: numeri vincenti

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Il cambiamento di Gianni Sperti: “Superare il pregiudizio è stata la vittoria più grande”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento