rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Mondo Spagna

Madrid revoca l'autonomia alla Catalogna: applicato l'articolo 155

Il Consiglio dei ministri spagnolo ha dato via libera all'applicazione dell'articolo 155 della Costituzione, che revoca una serie di poteri al governo regionale autonomo della Catalogna. Proposta la destituzione del presidente catalano Carles Puigdemont

 Il Consiglio dei ministri spagnolo ha dato via libera all'applicazione dell'Articolo 155 della Costituzione, che revoca una serie di poteri al governo regionale autonomo della Catalogna. Nel quadro dell'art. 155 il governo spagnolo ha deciso di proporre al senato la destituzione del presidente catalano Carles Puigdemont, del vicepresidente Oriol Junqueras e di tutti i membri del Govern".

"La sensazione è che alcuni desideravano raggiungere questa situazione, nella quale si applica l'articolo 155 della Costituzione", ha detto Rajoy. "Non era né il nostro desiderio, né la nostra intenzione farlo". La riunione è durata più di due ore. Il premier Mariano Rajoy è poi apparso in conferenza stampa per spiegare le misure che, secondo quanto ha detto il governo iberico, hanno quattro obiettivi: ripristinare la legalità, garantire la neutralità delle istituzioni, preservare i servizi pubblici e difendere i diritti di tutti i catalani.

Articolo 155: cos'è e come funziona

Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha annunciato elezioni regionali nella Catalogna entro sei mesi. 

"Gli ultimi dati dell'economia in Catalogna sono preoccupanti - ha continuato Rajoy -. Le sedi sociali delle aziende hanno traslocato, più di mille aziende, le aziende più grandi che danno lavoro, hanno lasciato. C'è stato un disincentivo degli investimenti e un crollo del turismo". Tra le problematiche emerse dopo il referendum in Catalogna, Rayoj cita quello della contrazione del credito: "Si produrrebbe un'inflazione sproporzionata che porterebbe ad un impoverimento dell'economia catalana pari al 25-30 per cento del pil che darebbe luogo a una congiuntura insostenibile. Inoltre la Catalogna uscirebbe dall'Ue e dall'organizzazione internazionale per il commercio".

Arrestati due leader indipendentisti: "Sono prigionieri politici"

Rajoy si è poi rivolto direttamente al popolo catalano:  "Vogliamo raggiungere la normalità, la concordia tra tutti e lavoreremo perché tutti i catalani, a prescindere dalle loro idee, possano tornare a sentirsi uniti e partecipi di un progetto condiviso di futuro, un progetto che da molti secoli si chiama Spagna".

Referendum Catalogna, scontri con la polizia

Le misure annunciate oggi dal governo di Madrid sono "un colpo di Stato contro il popolo della Catalogna". Lo ha affermato Josep Lluis Cleries, deputato del Pdecat, il partito del presidente catalano 

"Non c'è spazio per un intervento dell'Unione Europea in Catalogna"

Marcia per l'indipendenza della Catalogna

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madrid revoca l'autonomia alla Catalogna: applicato l'articolo 155

Today è in caricamento