rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
La risposta russa / Ucraina

Feroce attacco missilistico sull'Ucraina dopo discorso Zelensky al G20

100 missili sull'Ucraina. Colpiti due edifici a Kiev. Varie esplosioni sono state segnalate anche a Leopoli e Kharkiv

Mosca risponde al discorso di Zelensky al G20 con un nuovo attacco missilistico sull’Ucraina. Circa 100 missili sono stati lanciati oggi pomeriggio sul Paese, superando il massiccio attacco russo del 10 ottobre scorso. A Kiev sono stati colpiti due edifici residenziali a più piani nel distretto di Pechersk mentre diversi missili sono stati abbattuti dalla contraerea. A causa degli attacchi russi metà della città si trova senza elettricità. "Le infrastrutture critiche sono il loro primo obiettivo. Ma, sfortunatamente, i missili hanno colpito anche edifici residenziali", ha dichiarato il portavoce del comando dell'Aeronautica militare delle forze armate ucraine, Yuriy Ignat.

Ucraina sotto attacco: lanciati 100 missili

Varie esplosioni sono state segnalate anche a Leopoli e Kharkiv, dove si registrano problemi alla linea elettrica. "Al momento non si hanno informazioni sulle vittime. A causa di danni alla struttura, ci sono problemi con la fornitura di energia", ha dichiarato il sindaco di Leopoli, Ihor Terekhov, su Telegram.

Le sirene antiaeree stanno risuonando in tutta l’Ucraina in vista di una possibile nuova ondata di attacchi missilistici russi. I residenti delle regioni sotto attacco sono stati invitati a scendere nei rifugi. La Russia risponde così al "potente discorso di Zelensky al G20 di Bali con un nuovo attacco missilistico – dichiara il capo dell'ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak - Qualcuno pensa seriamente che il Cremlino voglia davvero la pace? Vuole obbedienza. Ma alla fine i terroristi perdono sempre".

Il discorso di Zelensky al G20 di Bali

Nel suo intervento in video collegamento con il G20 di Bali, il presidente ucraino ha illustrato le dieci condizioni dell'Ucraina per la pace. Rivolgendosi ai leader delle 19 economie più sviluppate al mondo, Zelensky ha ribadito che l'Ucraina non può accettare "compromessi" su "sovranità, territorio e indipendenza" e che il Paese è "sempre stato un leader negli sforzi di mantenimento della pace". Tra le condizioni figurano il ripristino dei confini territoriali ucraini; compensazioni per le vittime dell'invasione; che i criminali di guerra ed i responsabili di tutta questa guerra vengano messi di fronte alla giustizia. "Irrealistiche", così ha definito le condizioni dell'Ucraina il ministro degli esteri russo Lavrov, aggiungendo che il "conflitto è provocato dagli Usa".

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feroce attacco missilistico sull'Ucraina dopo discorso Zelensky al G20

Today è in caricamento