rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Guerra in Ucraina / Ucraina

Non c'è nessuna prova dei 600 soldati ucraini uccisi dai russi

La Russia ha rivendicato un attacco missilistico attraverso una nota diffusa su Telegram, ma per Kiev non ci sono attività insolite nella zona: "Sciocchezze"

La Russia ha rivendicato l'uccisione di 600 soldati ucraini in una rappresaglia per l'attacco sferrato dalle forze di Kiev a Capodanno a Makiivka. Secondo il ministero della Difesa russo, nell'attacco missilistico sono stati presi di mira obiettivi dell'esercito ucraino nella città di Kramatorsk.

"Nelle ultime 24 ore, le risorse di ricognizione russe hanno scoperto e confermato in modo affidabile attraverso diversi canali indipendenti il dispiegamento temporaneo del personale delle forze armate ucraine nella città di Kramatorsk - si legge in una nota postata su Telegram. - C'erano oltre 700 militari ucraini nel dormitorio 28 e oltre 600 militari ucraini nel dormitorio 47 . Come risultato di un massiccio attacco missilistico oltre 600 militari ucraini sono stati uccisi".

La smentita dall'Ucraina

Gli ucraini hanno liquidato come "una sciocchezza" la rivendicazione russa secondo cui un gran numero di soldati di Kiev sarebbero stati uccisi, in segno di rappresaglia, a Kramatorsk. "Questa è una sciocchezza", ha detto alla Cnn Serhii Cherevatyi, un portavoce delle forze armate dell'Ucraina nel settore orientale. L'emittente americana, che ha inviati sul posto, ha aggiunto che non ci sono indicazioni di un alto numero di vittime e non sono state rilevate attività insolite dentro o intorno a Kramatorsk, neanche nei pressi dell'obitorio.

La guerra si sta facendo insostenibile per Kiev

Così gli ucraini, dopo aver celebrato il Natale ortodosso sotto le bombe, molti nei rifugi, dopo una tregua di 36 ore, Mosca è tornata all’attacco ore decisa dalla Russia è terminata. L'esercito russo era tornato a bombardare la periferia di Zaporizhzhia. Lo aveva confermato il sindaco Anatoly Kurtev: "Le esplosioni che l'intera città ha sentito sono un'altra prova che la Russia è un paese senza onore e coscienza". Missili d'artiglieria ucraini hanno colpito e danneggiato la centrale elettrica di Starobeshevskaya, nella regione di Donetsk, nel Donbass occupato dai russi, causando la morte di una donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c'è nessuna prova dei 600 soldati ucraini uccisi dai russi

Today è in caricamento