rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Mondo Afghanistan

Afghanistan, attacco alla sede tv pubblica a Jalalabad: l'Isis rivendica

Un gruppo armato ha dato l'assalto alla sede della radiotelevisione afgana nel centro di Jalalabad, capitale della provincia di Nangarhar, una delle più turbolente: morti e feriti

Un gruppo armato ha dato l'assalto alla sede della radiotelevisione afgana nel centro di Jalalabad, capitale della provincia di Nangarhar, nell'Est dell'Afghanistan. "Diversi uomini armati sono entrati nell'edificio della RTA e le forze di sicurezza stanno rispondendo, non abbiamo altri dettagli", ha detto il portavoce del governatore, Attaullah Khogyani, i cui uffici si trovano di fronte alla RTA.

Secondo  Al Jazeera alcuni uomini si sono fatti esplodere dopo una sparatoria con le forze di sicurezza. Altre informazioni parlano però di granate lanciate per permettere al commando di entrare nel compound della televisione.

"Quattro guerriglieri, che erano penetrati nell'edificio della RTA questa mattina, sono stati uccisi", ha detto il portavoce del governo Attaullah Khogyani al termine dell'attacco, "due civili sono morti e altri 16 sono rimasti feriti".

C'è lo Stato islamico (Isis) dietro all'attacco, secondo una rivendicazione arrivata in tarda mattinata. 

La provincia di Nangarhar, al confine con il Pakistan, è una delle più turbolente. Parti del territorio sono controllate dai talebani, altre dalla Wilaya Khorasan, il braccio afghano-pachistano dell’Isis.  Lo Stato islamico è molto attivo nella provincia di Nangarhar, di cui Jalalabad è la capitale. Secondo le forze afgane e Usa, le perdite e le defezioni hanno ridotto i jihadisti attivi in questa regione a circa 800 dai 3.000 iniziali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, attacco alla sede tv pubblica a Jalalabad: l'Isis rivendica

Today è in caricamento