rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
NUOVA ZELANDA / Nuova Zelanda

Si butta in acqua: divorato da uno squalo bianco | Le foto

Choc in Nuova Zelanda: un bagnante è stato ucciso da uno squalo di oltre 4 metri a soli 200 metri della popolare spiaggia di Muriwai. "Mai un attacco così vicino alla riva": è allarme

Orrore e choc in Nuova Zelanda: un bagnante è stato ucciso da esemplare di squalo bianco di oltre 4 metri ad appena 200 metri al largo della popolare spiaggia di Muriwai, 40 km a nordovest di Auckland.

La polizia riferisce che l'uomo di 47 anni è stato trovato morto in acqua: il corpo, recuperato, "era dilaniato". Un agente ha sparato allo squalo da una barca e altri colpi sono stati sparati da un elicottero, ma non è certo che l'animale sia stato ucciso.

Sono stati avviati pattugliamenti aerei e lungo le spiagge a ovest della città, che resteranno chiuse al pubblico per almeno due giorni.

"Abbiamo visto la pinna poi, boom, c'era sangue ovunque", ha raccontato ai giornalisti un pescatore della zona, tra i primi a provare a soccorrere l'uomo.

"Era ancora vivo, ha alzato la testa, gli abbiamo gridato di andare verso lo scoglio dove eravamo noi. Ha alzato un braccio ma proprio allora con un altro attacco lo squalo lo ha portato giu".

Squalo bianco uccide bagnante in Nuova Zelanda

Secondo il biologo marino Craig Thorburn, che si occupa di diversi acquari in Nuova Zelanda e Australia, vi sono poche cose che possono indurre uno squalo ad attaccare: "E' solo sfortuna, questione di trovarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato".

Gli squali "sono animali curiosi per natura, quindi o si avvicinano a qualcosa per vedere cosa sia, o la mordono con l'intenzione di mangiarla, o sono provocati e mordono per difesa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta in acqua: divorato da uno squalo bianco | Le foto

Today è in caricamento