rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
fact-check

Cosa sappiamo sull'attacco alla stazione di Kramatorsk, in ordine

Già diversi elementi permettono di confermare alcune parti dell'attacco alla stazione di Kramatorsk, nell'Est-Ucraina

La stazione di Kramatorsk, nell'Ucraina orientale, è stata colpita da un bombardamento missilistico che ha provocato decine di morti e centinaia di feriti. Al momento dell'esplosione infatti, la stazione era parecchio affollata per dei treni che sarebbero partiti verso Ovest, la parte verso cui la popolazione ucraina si sta spostando in vista di una rinnovata offensiva russa nell'Est. Un primo, parziale, bilancio parla di almeno 50 vittime, fra le quali anche quattro bambini, e circa 100 feriti. La Russia ha negato il coinvolgimento nell'attacco, che il Ministero della Difesa ha definito "una provocazione" e le relative immagini "assolutamente false". Il Ministero della Difesa russo aveva definito anche le immagini di Bucha una "provocazione.

Kramatorsk è un importante centro amministrativo della regione amministrativa di Donetsk, nel Donbass, dove la Russia concentrerà le proprie forze nelle prossime settimane per la guerra iniziata in Ucraina a febbraio 2022.

Mappa kramatorsk

Nelle ore precedenti l'attacco, la stazione di Kramatorsk era già gremita di gente che cercava di prendere i treni che andavano a Ovest. Secondo il sindaco della città, nell'area della stazione erano presenti circa 4.000 persone che aspettavano di essere evacuate. 

Ci sono già diversi elementi di questa storia che si possono confermare tramite immagini e video.

Le immagini di Kramatorsk sono vere

Possiamo dire che le immagini circolate su social e i giornali riguardo il bombardamento alla stazione di Kramatorsk sono autentiche e si riferiscono al luogo in cui sono realmente avvenute. Questa affermazione è resa possibile dal confronto delle foto aeree del satellite e delle foto a terra diffuse da chi si trovava alla stazione al momento dell'esplosione. Diversi dettagli coincidono, dalla struttura riconoscibile della stazione a delle scale che portano a dei cavalcavia sui binari.

Bombardamento durante l'evacuazione alla stazione di Kramatorsk

stazione kramatorsk dettagli-2

foto satellite kramatorsk-2

stazione kramatorsk-2

La foto del missile con la scritta "Per i bambini"

Tra le foto e i video che sono circolate dopo l'attacco alla stazione di Kramatorsk quella dell'involucro del missile è tra le più impattanti. Sul rottame si vede la scritta in cirillico "Per i bambini". Durante una guerra c'è sempre il sospetto che alcuni eventi possano essere usati da una parte o dall'altra a fini propagandistici. In questo caso le bruciature sulla vernice fanno capire che la scritta è stata realizzata prima dell'impatto.

I resti del missile ci danno idea della tecnologia usata e da chi può essere stato lanciato. 

Kramatorsk missile-2

Nell'immagine 1 si vede un missile ucraino Tochka (nome NATO SS-21 SCARAB), nell'immagine 2 un missile russo Iskander. A giudicare dal relitto potrrebbe essere il missile in dotazione all'esercito ucraino, il Tochka, ma, in ogni caso, questo non vuol dire sia stato lanciato dagli ucraini. Sono infatti tantissimi i missili ucraini caduti in mano russa nella regione di Kherson presa dai russi, e da dove probabilmente è partito l'attacco. Inoltre, i veicoli in grado di lanciare questi missili, seppur ritenuti "obsoleti", sono stati segnalati attivi per settimane in Bielorussia con i simboli "V" distintivi dell'esercito russo. In più, la scritta sul relitto - che, come visto, molto probabilmente è stata fatta prima del lancio - è una frase già usata in passato dai russi durante gli attacchi. 

Cosa è un missile Tochka e come funziona 

Il missile Tochka-U pare sia stato usato nell'attacco alla stazione di Kramatorsk. Si tratta di un missile tattico adoperato in anni recenti anche nelle guerre civili in Yemen e in Siria, usato per la prima volta nel 1975. Dispiegato nella Germania dell'Est, fu poi sviluppato dalla difesa sovietica in due versioni che garantivano una gittata maggiore dei 70 chilometri originari: il Tochka-U (fino a 120 chilometri di gittata) e il Tochka-P (fino a 185 chilometri di gittata), entrati in servizio rispettivamente alla fine degli anni '80 e negli anni '90. Il Tochka è dotato di una testata a frammentazione (che può essere sostituita da una testata nucleare, biologica o chimica) ed è molto preciso nell'obiettivo designato: la probabilità di errore circolare (ovvero il raggio dell'area con al centro il bersaglio entro cui può cadere il 50% dei proiettili sparati contro di esso) è tra i 10 e i 165 metri, superiore ai 50-250 metri della versione originaria.

I media del Cremlino potrebbero essersi traditi

Anna News (Analytical Network News Agency), un'agenzia di stampa russa pro- Cremlino, aveva inizialmente descritto l'attacco alla stazione di Kramatorsk come un successo per aver colpito "un treno di munizioni arrivato ieri". Successivamente il post è stato cancellato ed è stato sostituito da un altro in cui si accusa l'Ucraina di aver condotto l'attacco.

telegram anna news su kramatorsk-2

traduzione telegram anna news-2

Bombardamento durante l'evacuazione: strage alla stazione di Kramatorsk

Tutte le notizie live sulla Guerra in Ucraina

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa sappiamo sull'attacco alla stazione di Kramatorsk, in ordine

Today è in caricamento