Lunedì, 14 Giugno 2021
IRAQ

Autobomba a nord di Baghdad, strage al mercato per la fine del Ramadan

Uccise oltre cento persone a Khan Bani Saad, durante la festa dell'Eid al-Fitr. L'isis rivendica: "Tre tonnellate di esplosivo"

Una festa, quella per la fine del Ramadan, trasformatasi in strage per un'autobomba. Come riporta Askakews è stata una vera e propria carneficina quella avvenuta ieri nella cittadina di Khan Bani Saad, a Nord di Baghdad.

La vettura imbottita di esplosivo è saltata in aria in una zona affollatissima di un mercato durante la festa dell'Eid al-Fitr, uccidendo almeno centro persone, tra le quali molte donne e bambini. "Abbiamo avuto 35 martiri e più di 70 feriti", ha detto Mohammed Jawad al-Hamadani, membro del consiglio della provincia di Diyala.

L'attacco è stato rivendicato dall'Isis su Twitter. I militanti hanno affermato che l'attentatore suicida a bordo dell'autobomba aveva con sé circa tre tonnellate di esplosivi e che l'attacco è stato eseguito per vendicare la morte di musulmani sciiti ad Hawija.

"L'esplosione è stata molto violenta e ha causato danni serissimi", ha aggiunto Raad Fares al-Mas, membro del parlamento di Baquba, capoluogo di Diyala. Sei ore dopo l'esplosione i soccorritori stavano ancora raccogliendo corpi senza vita dalle macerie, a dimostrazione dell'estrema potenza dell'ordigno.

I musulmani sunniti hanno cominciato già ieri le celebrazioni per l'Eid al-Fitr, mentre la maggioranza degli iracheni, appartenenti alla comunità sciita, festeggiano oggi. 


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobomba a nord di Baghdad, strage al mercato per la fine del Ramadan

Today è in caricamento