Sabato, 24 Luglio 2021
Mondo Belgio

Strage evitata a Bruxelles: il terrorista ucciso aveva una bomba con chiodi

Il sospetto, che indossava uno zaino e una cintura esplosiva, è stato immediatamente neutralizzato dai militari intervenuti quando si sono accorti della sua presenza

Foto Ansa

Strage evitata ieri sera alla stazione centrale di Bruxelles, in Belgio. In pochi minuti la capitale europea è ripiombata nella paura. L’attentato è stato sventato, ma l’uomo aveva con sé una seconda bomba imbottita di chiodi che non è esplosa. L’uomo indossava una cintura esplosiva ed è stato neutralizzato dalle forze di sicurezza che presidiano la città nei pressi della Gare Centrale.

A raccontare i dettagli dell’attentato sventato e in cui il terrorista è stato ucciso è Jean Jambon, il ministro degli interni del Belgio, che alla radio La Prémière ha dichiarato: “Il peggio è stato evitato, perché l’attentatore aveva con sé un’altra bomba – imbottita di chiodi, secondo l’emittente Vrt – che non è esplosa”. Alle 20.45 circa il presunto terrorista, vestito con camicia bianca e pantaloni neri, è entrato nell'atrio della stazione e quando è stato avvicinato dai militari delle forze di sicurezza ha fatto esplodere una valigia senza causare troppi danni. I militari hanno quindi fatto fuoco e l'uomo è stato "neutralizzato", come recitavano le prime informazioni della polizia.

Gli artificieri hanno successivamente fatto brillare la cintura esplosiva che aveva addosso. Il panico è scoppiato nei locali della stazione, dove le persone hanno cercato di allontanarsi anche attraversando i binari. La circolazione ferroviaria è stata sospesa, la stazione evacuata ed è stato stabilito un perimetro di sicurezza. Quasi contemporaneamente l'allarme e la psicosi attentati si è estesa dalla vicina Gran Place. Molti locali, nelle zone nevralgiche della città, hanno invitato i clienti a restare all'interno in attesa di maggiori informazioni. Anche un gruppo di studenti italiani si è rifugiato per questioni di sicurezza nel ristorante dove stava cenando e, passati i momenti iniziali di terrore, ha fatto sapere di stare bene e di essere tornato in hotel.

La procura federale ha definito l'episodio un atto di terrorismo ed ha inviato propri funzionari sul posto. Nel marzo del 2016 Bruxelles ha pagato con 32 morti e decine e decine di feriti gli attentati compiuti nella metropolitana e all'aeroporto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage evitata a Bruxelles: il terrorista ucciso aveva una bomba con chiodi

Today è in caricamento