rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
INDIA / India

Attentato islamista in India: 14 morti e 119 feriti

La polizia indiana ha fatto sapere che nel corso di alcuni interrogatori di militanti islamisti lo scorso anno, questi avevano evocato l'eventualità di attentati terroristi

E' di 14 morti il bilancio delle vittime del duplice attentato di ieri in India, in un quartiere periferico di Hyderabad, nel sud del Paese. I feriti sono 119.

La polizia indiana ha fatto sapere che nel corso di alcuni interrogatori di militanti islamisti lo scorso anno, questi avevano evocato l'eventualità di attentati terroristi: "Abbiamo interrogato due militanti del gruppo dei Mujaheddin inidiani che hanno detto cdi aver individuato diversi luoghi a Delhi, Bombay, Hyderbad e Pune per possibili attacchi. Uno dei luoghi menzionati era Dilsukh Nagar, teatro dell'attentato di ieri", ha riferito S.N. Shrivastava, commissario di polizia di Nuova Delhi.

"L'attacco terroristico", come lo ha definito la polizia, è stato perpetrato poche settimane dopo l'esecuzione di un uomo, un militante musulmano separatista del Kashmir, condannato a morte per il suo ruolo nell'attacco contro il parlamento di Nuova Delhi nel dicembre 2001. Mohammed Afzal Guru è stato impiccato dopo il respingimento della sua domanda di grazia da parte del presidente indiano, Pranab Mukherjee.

"E' un atto vile e i colpevoli non resteranno impuniti", ha assicurato il Primo ministro indiano, Manmohan Singh, poche ore dopo l'attentato di ieri, invitando la popolazione alla calma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato islamista in India: 14 morti e 119 feriti

Today è in caricamento